Crea online l’immagine di soccorso personalizzata per il tuo dispositivo

DeeBee.it presenta il primo sistema automatico per la generazione di sfondi a tema diabete, sui quali inserire i propri dati, utili in caso di emergenza.

Ti è già capitato di conoscere persone che hanno smarrito il dispositivo medico utilizzato (e mai più restituito) per la gestione del diabete? Da oggi puoi impostare facilmente uno sfondo con i tuoi dati. Oppure, sei alla ricerca di un metodo semplice per stampare un cartellino di riconoscimento con il numero di telefono da contattare in caso di emergenze?

Ecco un esempio

DeeBee.it ha creato quello che fa per te:

  1. Scegli l'immagine
  2. Inserisci il tuo nome (o il nome della persona con diabete)
  3. Scrivi il messaggio che dev'essere letto in caso di soccorso
  4. Salva l'immagine creata e utilizzala secondo le tue necessità.
Grazie a tutti i nostri lettori
che fino ad ora hanno già creato
422 immagini personalizzate
Creato da DeeBee.it

Vorresti usare un'immagine diversa? Nessun problema! Spediscila a info@deebee.it e la inseriremo qui.


Passo 1 - Seleziona tra le immagini sottostanti lo sfondo che vuoi impostare sul tuo smartphone.

ICE1ICE2ICE3ICE4ICE5CEL1CEL2CEL3NS1NS2ENG1ENG2ENG3ENG4ENG5
©Riproduzione riservata


Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!

Sensore impiantabile Eversense: il trasmettitore e le novità del nuovo modello

Trasmettitore nuovo vita nuova! Non vorrei esagerare, ma il nuovo trasmettitore, arrivato come da promessa in pochi giorni, è veramente ben fatto. In confronto al primo che ho portato, una sorta di scatolina con angoli ben definiti, questo è ergonomicamente ben studiato, si modella sul braccio e non dà fastidio. E sopratutto ama l’acqua, come me! Lo Smart Transmitter ora è impermeabile ed è garantito fino a una profondità di 1 metro  per 30 minuti. 

La connessione mi sembra grossomodo simile al trasmettitore di prima generazione; forse leggermente migliorato il segnale Bluetooth. Al cambio trasmettitore ho dovuto reinstallare l’applicazione perché non riusciva a sincronizzare i dati.

La durata della batteria è di circa un giorno e mezzo, che possono diventare quasi due. Riesce ad arrivare a 44 ore senza perdere un colpo. E non crea nessun problema il biadesivo che ho massacrato con bagni in piscina e mare, docce e sudore da estate a 40 gradi. Cercando di recuperare pure il tempo perso con il vecchio trasmettitore, tassativamente “allergico” all’acqua.

Biadesivo trasparente

Nella confezione che mi viene fornita ci sono 90 biadesivi normali e 10 trasparenti, particolarmente utili al mare, dove le lunghe nuotate sono per me all’ordine del giorno. Ho sottoposto le due tipologie alla prova “costume” e non c’è che dire: il pregiato biadesivo trasparente, che non assorbe per niente l’acqua, è molto meglio. Anche quando una parte dell’ala sembra scollata, basta un po’ di pressione e aderisce di nuovo alla pelle senza nessun problema. E visto che era di turno a Ferragosto, ha resistito anche ai gavettoni in spiaggia. Se solo nella confezione ce ne fossero di più …

Vuoi conoscere Mario e tanti altri utilizzatori di Eversense? Iscriviti nel gruppo Facebook protetto Eversense Utenti Italia per trovare risposta a tutte le tue curiosità!

©Riproduzione riservata


Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!

Samsung S8 e S8+: la lettura di FreeStyle Libre

Samsung sta rilasciando il tutta Europa l'aggiornamento che permette la lettura del sensore con i suoi modelli di punta.

Esattamente un mese fa ricevevamo la bella notizia da un nostro lettore sudafricano, che ci segnalava come, grazie al nuovo firmware rilasciato da Samsung, fosse in grado di leggere FreeStyle Libre con il suo smartphone S8.

E ora sembra che sia proprio giunto il momento del mercato europeo. Il rollout della nuova patch SMR-AUG-2017 rilasciata da Samsung, difatti, ha già permesso al alcuni altri nostri lettori europei di leggere Libre con il loro smartphone Samsung S8+, come testimonia lo screenshot arrivato in redazione dalla Germania.

Samsung non si smentisce dunque in merito agli aggiornamenti puntuali, rilasciando la patch di agosto per il top di gamma. La distribuzione del firmware è quindi partita, e giungerà nel nostro Paese nel corso dei prossimi giorni.

I primi Paesi in cui è stato reso disponibile il nuovo aggiornamento (di ben 600MB, sia per gli smartphone Samsung Galaxy S8 che per i Galaxy S8 Plus) sono Germania, Turchia ed Emirati Arabi Uniti. L’update, oltre a modificare il comparto NFC utile alla lettura di FreeStyle Libre, corregge 40 vulnerabilità legate alla sicurezza del dispositivo (28 bug “trasversali”, relativi al sistema operativo Android e 12 specifici dei Samsung Galaxy).

Qualora non abbiate ancora ricevuto la notifica, nessun problema: accedete al menu Impostazioni > Info dispositivo > Aggiornamento sistema, per verificare se un aggiornamento è disponibile. Fateci sapere nei commenti, oppure al nostro indirizzo email info@deebee.it, o ancora nei nostri gruppi ufficiali, se anche voi siete riusciti a leggere il Libre con un nuovo firmware.

©Riproduzione riservata


Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!

Come importare le glicemie del glucometro Aviva Connect direttamente in Glimp

Effettuare il collegamento via Bluetooth tra Aviva Connect e Glimp: ecco come si fa.
Come anticipato qualche giorno fa, una nuova interessante funzione di Glimp consiste nell’integrazione dell’app con il glucometro Aviva Connect, via Bluetooth.
Alcuni utenti ci hanno già chiesto lumi e ci siamo resi conto che in effetti l’utilizzo della funzionalità potrebbe non essere così intuitivo. Abbiamo ritenuto utile spiegare quali sono i passi da compiere per  poter collegare il glucometro.
Come collegare il glucometro Aviva Connect a Glimp
  • Innanzitutto verificate di avere il Bluetooth attivato sullo smartphone;
  • Sempre sullo smartphone, aprite la schermata Android per la configurazione dei dispositivi ed accoppiate il glucometro allo smartphone;
  • Ora prendete il glucometro, e impostate nelle opzioni la spunta per l’invio automatico delle misurazioni via Bluetooth;
  • Solo la prima volta, eseguite Glimp prima di effettuare la misurazione con il glucometro;
  • Pochi secondi dopo la misurazione, dovreste vedere apparire un puntino rosso nel grafico di Glimp con il valore della misurazione;
  • Per le misurazioni successive, non è necessario che Glimp sia attivo: riceverà i dati anche se “non è in esecuzione”;
  • In caso venisse persa qualche misurazione, il glucometro Aviva Connect ha un’opzione per forzare il reinvio di tutte le misurazioni registrate. Quindi, selezionando questa opzione, Glimp riceverà tutti i dati, inclusi quelli eventualmente mancanti.
Questo è tutto. Buone glicemie!
©Riproduzione riservata


Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!

La risacca

Dopo un po’ di anni, riesco a vedere quel giorno. Eccolo! Apparso come una lama di luce calda, quasi al tramonto. Per spartire il tempo e noi. Oggi mi siedo su questa trave gialla, dando la schiena alla sabbia secca. Chiara e rassicurante. Con i granelli che sgusciano via dai piedi, a coprire quasi subito le tue orme. Quelle lievi che ti assomigliavano tanto.

La mia sabbia è quest’altra. Da un po’. Questa qui, scura e compatta. Appiccicosa e piena di ricordi; li senti come minuscole edere attaccate alla pelle. Questa qui, dove le onde disegnano in ogni momento una linea diversa, tracciano un grafico e se ne vanno per poi tornare e farne uno nuovo. A volte armonico, altre no. Una gomma d’acqua che cancella curve, cerca di farti una carezza e poi scompare. L’infinita risacca glicemica.

Ho oltrepassato quel giorno. Quello che a volte fa da scudo. Quello che tornerà ogni anno, come un chiodo in viaggio nelle vene che sistematicamente, in quella data, ti si ferma in gola. O solo sotto forma di un immancabile, minuscolo apostrofo in quello che c’era e quello che c’è.

#machenesannoglialtri

                                                                                                                                   Irida Cami

Ti è piaciuto questo articolo?
Clicca qui
per leggere altri bellissimi articoli della rubrica "Vivere il diabete"!

Vuoi raccontarci tu una storia? Spediscicela qui: info@deebee.it
©Riproduzione riservata


Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!

Arriverà

Oggi ho letto la lettera di un papà di un bimbo diabetico. Io ho avuto l esordio a 16 anni, ero nella fase “sono una donna adulta” per poi piangere sulla spalla di mia mamma per un niente, come una bambina, come ciò che ero ancora. Miei cari, amati e coraggiosi genitori di bimbi t1, ora vi dirò una cosa che non vi piacerà per nulla: arriverà un giorno in cui il vostro piccolo cucciolo fragile vorrà gestirsi da solo, arriverà il giorno in cui vi dirà che non vuole più le vostre domande, che non vuole più il controllo alle tre di notte. Arriverà la fase della ribellione, quella in cui farà finta che il diabete non ci sia. Arriverà una patente guadagnata per meno anni di ciò che vorrebbe e le vostre notti in bianco a pensare come potrà mai gestirsi senza il glucometro dietro. Arriverà chi non vorrà dargli il lavoro, chi non vorrà dargli un bacio, chi non vorrà rogne, ma voi ricordate bene che quei problemi li avete già vissuti a scuola con le maestre che non capivano, con i compleanni degli amichetti da gestire.

Care mamme e cari papà, (o babbo, come chiamo io il mio), io non lo so cosa vuol dire stare al vostro posto e spero di non saperlo mai, ma so cosa vuol dire essere una figlia con diabete e vorrei solo dirvi che dovete stare tranquilli perché voi ci avete dato tutte le basi per gestirci al meglio e anche grazie a voi i vostri figli diventeranno forti e non si vorranno arrendere mai. E poi il vero segreto è che per ogni brutta IPO notturna non ci sarà mai nessun succo che la fa alzare veloce come quello portato di corsa dalla nostra mamma….

Francesca Loddo

#machenesannogliatri

Ti è piaciuto questo articolo?
Clicca qui
per leggere altri bellissimi articoli della rubrica "Vivere il diabete"!

Vuoi raccontarci tu una storia? Spediscicela qui: info@deebee.it
©Riproduzione riservata


Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!

FreeStyle Libre con allarmi di ipoglicemia e iperglicemia. Ecco come si fa.

Non tutti lo sanno, ma da qualche tempo è possibile dotare FreeStyle Libre di allarmi. Senza aspettare le soluzioni (e le tempistiche!) ufficiali, le community sul web hanno dato vita a un vero e proprio incubatore di idee e progetti gratuiti da cui attingere, con ottimi risultati.
In questa realtà ci siamo anche noi italiani che, con i nostri progetti fai da te, abbiamo creato un sistema capace di donare a FreeStyle Libre i tanto desiderati allarmi.

Chi usa il sistema FreeStyle Libre sa che per poter rilevare il valore glicemico, è necessario leggere il sensore passandoci sopra il lettore ufficiale. Quindi in estrema sintesi, la cosa che faremo, è applicare sul “bottone bianco” un piccolo lettore (alternativo a quello ufficiale) in grado di leggere in tempo reale le glicemie e di avvisarci in caso di glicemie fuori dai range stabiliti.

Sembrano passate ere geologiche da quando, per la prima volta al mondo, DeeBee.it dimostrò e documentò la prima sessione di running con Libre trasformato in sensore CGM più gli allarmi, ma in realtà questo succedeva poco più di un anno fa. Da quel momento, il sistema italiano si è fortemente evoluto e miniaturizzato.

COSA SERVE

  1. Un orologio Sony Smartwatch 3 (codice SWR50);
  2. Un cellulare Android 4.3 (o successivo);
  3. Lo sblocco dello smartwatch, mediante la procedura guidata;
  4. GlimBee 2, nel quale inserire la cassa dello smartwatch;
  5. L’app Glimp, creata dalla nostra partner, l’italiana e illuminata CTapp.

DOVE REPERIRE I COMPONENTI

Smartwatch

Innanzitutto, la prima cosa da fare è acquistare lo smartwatch: potete farlo sia presso le grandi catene di vendita di prodotti analoghi, quali Mediaworld, Unieuro e simili, sia online sui siti di vendita, quali Amazon, eBay, ecc.

GlimBee 2

Potete richiedere GlimBee 2 all’indirizzo email info@deebee.it, che vi verrà spedito direttamente a casa, a fronte di un’offerta libera. Il GlimBee 2, quello originale, è creato con un materiale professionale a base di nylon per dare la miglior esperienza a chi lo indossa e non è paragonabile alle stampe medie 3D create dai rivenditori in rete.

Smartphone

Ad oggi, serve un telefono che sia in grado di collegarsi all’orologio e di ospitare l’app Glimp, cioè con sistema operativo Android 4.3 o versioni successive.

Glimp

L’app è liberamente scaricabile dal Play Store di Google. Dovrete installarla sul telefono del punto precedente.

COME ASSEMBLARE I COMPONENTI

Per prima cosa, è necessario sbloccare l’orologio Sony seguendo la guida che trovate nella barra di menu principale di DeeBee.it, qui: http://www.deebee.it/?p=9463

Ciò fatto, sarà sufficiente togliere il cinturino all’orologio e poi innestare la cassa dell’orologio stesso all’interno di GlimBee 2, che dovrà essere posato sopra il Libre, mediante la fascia apposita fornita insieme a GlimBee 2.

Ecco un breve video, nel quale si vede l’innesto e l’utilizzo di GlimBee (prima versione). Il procedimento è identico, tuttavia la seconda versione di GimBee ha subito molte migliorie, che trovate qui.

PROGETTI OPEN ALTERNATIVI INTERNAZIONALI

Nel contempo, anche oltreconfine le community internazionali si sono date parecchio da fare.

Limitter

Chi ha un minimo di dimestichezza con il saldatore e con il PC, può costruire Limitter, un progetto open per la lettura in continuo di FreeStyle Libre. Limitter è ad oggi la soluzione con le dimensioni minori.

LibreAlarm

Alternativamente all’app Glimp è anche nata una seconda app open, LibreAlarm, con meno funzioni native ma utilizzabile comunque con GlimBee 2. Anche LibreAlarm si interfaccia con Nightscout, come il progetto italiano (non abbiamo trattato qui l’interfacciamento con Nightscout perché Glimp permette la gestione degli allarmi indipendentemente da Nightscout).

©Riproduzione riservata


Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!

Glimp, l’app che legge FreeStyle Libre con l’orologio, si rinnova e cresce ancora

L’avvento sul mercato di nuovi smartwatch con la funzione di lettura NFC integrata rende più variegato quel settore di orologi compatibili con Glimp, fino a pochi mesi fa popolato dal solo Sony Smartwatch 3. La nostra amata app per Android, però, non si fa cogliere impreparata e si aggiornerà a brevissimo a una nuova versione, studiata anche per i display rotondi.
Riportiamo nel dettaglio le migliorie e i cambiamenti, sia quelli apportati al comparto smartwatch, sia quelli che interessano lo smartphone.
SMARTWATCH
  • Supporto dei quadranti rotondi;
  • Supporto del lettore NFC esteso a tutti gli smartwatch di nuova generazione che supportano Android Wear 2.0 (e che, chiaramente, siano compatibili con la funzione NFC). Quindi, non soltanto più Sony Smartwatch 3LG Watch Urbane 2nd edition.

Nota per chi possiede uno smartwatch Huawei Watch 2: ci ha comunicato un lettore italiano che questo modello è incompatibile con FreeStyle Libre, a fronte di un riscontro opposto da parte invece di un lettore americano, il quale ci comunica che questo modello funziona perfettamente. Quindi, dati i feedback ancora limitati, possiamo solo supporre che i due modelli, europeo e americano, differiscano nel comparto NFC. Soltanto il tempo e vostri feedback (che vi invitiamo a postarci a info@deebee.it) sapranno darci un quadro più completo.

SMARTPHONE
  • Aggiunta traduzione in polacco;
  • Supporto per il caricamento in automatico delle misurazioni dal glucometro Aviva Connect in bluetooth*;
  • Allarme sul telefono se la funzione CGM dello smartwatch non rileva nessuna glicemia per troppo tempo*.
* Nel momento in cui vi scriviamo, le ultime due funzioni in elenco (ossia la comunicazione con Aviva Connect e gli allarmi) sono in fase di testing avanzato ma non ancora pronte al rilascio. Pertanto,  la loro pubblicazione ufficiale potrebbe essere procastinata e rinviata alla release successiva. Incrociamo le dita!
A meno di imprevisti emergenti nell’ultima fase di test ora in corso, il rilascio ufficiale della nuova versione è previsto in tutta probabilità per venerdì 11 agosto sul Play Store di Google.
©Riproduzione riservata


Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!

Veneto: dal primo agosto FreeStyle Libre direttamente in farmacia

"Più Libre per tutti!". Ma comprate strisce e lancette.
Se capitate in una farmacia in qualche città del Veneto non stupitevi se tra i mille prodotti troverete anche FreeStyle Libre, il sistema flash di monitoraggio del glucosio. Dal primo agosto, qualche mese dopo la delibera regionale che ne autorizzava l’uso a carico del Sistema Sanitario Nazionale, il dispositivo viene fornito direttamente nelle farmacie. Il Veneto diventa così la prima regione italiana in assoluto ad adottare questo sistema di distribuzione.

L’iter che il paziente deve seguire prevede pochi passaggi e per di più informatizzati. Il diabetologo di un centro pubblico o accreditato esegue la prescrizione attraverso l’applicativo WebCare Diabete, una piattaforma ad hoc fornita da Federfarma Veneto a Regione e Usl, e creata proprio per la gestione delle prescrizioni e la successiva distribuzione di tutti i dispositivi per il monitoraggio della glicemia. Usando questo strumento i pazienti affetti da diabete e residenti nel Veneto possono ritirare la fornitura prescritta direttamente in farmacia, senza dover passare volta per volta dal medico di medicina generale.

Secondo i dati forniti dalla Regione Veneto il sistema FreeStyle Libre potrebbe essere usato da circa 5.600 persone, 1.100 dei quali bambini e adolescenti fino ai 17 anni.

Di fronte alla fornitura di 26 sensori all’anno della casa Abbott, ecco le quantità prescrivibili dei presidi classici:

  • per tutti i pazienti dai 4 ai 17 anni e per i pazienti adulti in terapia con microinfusore sono dispensate 100 strisce/mese per i primi 2 mesi di terapia e 50 strisce al mese a regime per il proseguimento della terapia, nonché 200 lancette all’anno.
  • per i pazienti adulti in terapia multiiniettiva (ossia con la classica “penna”), che effettuano abitualmente 5 o più iniezioni di insulina al giorno, sono 300 strisce e 200 lancette all’anno.

Il sistema FreeStyle Libre non è approvato per prendere decisioni terapeutiche: prima della somministrazione dell’insulina, sia con il microinfusore sia con le penne, occorre quindi una misurazione capillare. Facendo un rapido calcolo però, a tutti i diabetici sarà dispensata poco più di una lancetta pungidito ogni due giorni. Inoltre,  se ai minorenni e ai microinfusi saranno dispensate circa tre strisce reattive ogni due giorni, gli altri diabetici dovranno fare i conti con meno di una striscia al giorno.

Download “Testo integrale della delibera” Testo-integrale-della-Delibera-n-303-2017.pdf – Scaricato 11 volte – 125 KB


Download “Allegato alla delibera” Allegato-1-alla-Delibera-303-2017.pdf – Scaricato 5 volte – 265 KB


Download “Federfarma - Veneto” federfarma-Veneto.pdf – Scaricato 9 volte – 329 KB

©Riproduzione riservata


Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!

Nightscout Menu Bar: glicemia sempre sott’occhio per chi possiede un Mac

Se utilizzate macOS e state cercando un modo per avere la glicemia di Nightscout sulla barra del menu, questa applicazione gratuita fa per voi.

Sviluppato dal giovane Michael Pangburn, Nightscout Menu Bar è un programma leggero, che occupa pochissime risorse del computer, diventando così il compagno ideale per ogni attività svolta da tutti i Nightscouter che possiedono un Macintosh.

Caratteristiche

Queste sono le peculiarità salienti del programma:

  • Livelli del glucosio nel sangue mostrati in tempo reale nella barra del menu;
  • Storia dei valori glicemici a portata di click;
  • Rilevazione automatica della unità di misura (mg/dL o mmol/L), prelevata dalle impostazioni del proprio sistema Nightscout;
  • Personalizzazione del layout, con possibilità di inclusione dell’ora di rilevazione e del delta (ossia dell’incremento del valore glicemico attuale rispetto alla rilevazione precedente);
  • Solo 12 Mb circa di memoria utilizzata.

Installazione

  • Scaricate l’ultima versione del file Nightscout-Menu-Bar.zip ed estraetelo sul vostro Mac;
  • Prendete il file estratto, chiamato Nightscout Menu Bar.app, e aggiungetelo nella Cartella della Applicazioni;
  • Eseguite l’applicazione e, quando richiesto, inserite l’indirizzo del vostro sito Nightscout.

Opzionalmente, potete decidere di eseguire l’applicazione ad ogni avvio, mediante l’aggiunta nel percorso:
Preferenze di sistema > Utenti e Gruppi
Da qui, selezionate il vostro account utente, quindi fate clic su “Elementi login” e aggiungete l’applicazione selezionando il “+”.

Nel caso di problemi di download, potete scaricare Nightscout Menu Bar anche qui.

Download “Nightscout Menu Bar v1.0.2” Nightscout-Menu-Bar.zip – Scaricato 9 volte – 3 MB

©Riproduzione riservata


Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!