Pasqua. Cioccolata. Diabete.

BLOGGER > Poteva andare peggio > Pasqua. Cioccolata. Diabete.

Anche queste feste sono passate. Le prime con il diabete e la celiachia di Amelia. Mi fa sempre sorridere quando le persone dicono: ” oddio con tutta questa cioccolata mi sta venendo il diabete “.
Il diabete non viene perché si mangiano troppi dolci. È come dire che la celichia viene perché si mangia troppo glutine. E se così fosse non verrebbe a bimbi piccoli che non hanno mai mangiato dolci. Inoltre, chi ha il diabete può mangiare i dolci. Occorre solo che faccia più insulina. I dolci non sono banditi dalla dieta ma consumabili come qualsiasi altra persona: in modo non eccessivo e quando si è depressi.
Ecco perché Amelia ha ricevuto le sue uova ( controllando che non contenessero glutine ) e mangiato un po di cioccolata.
Quando mi sento dire:” poveriiiiina non può mangiare i dolci. Ah la celiachia? Poveriiiiina non può mangiare nulla allora!”. Mi viene da sorridere ancora. E quando dico che può farlo è un vero peccato per qualcuno non riuscire più a mettere una frase insulsa insieme a “poverina”.
Nessun bimbo è poverino.
Bisognerebbe bandire questa parola. O bandire chi la dice. 😉

©Riproduzione riservata


Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!