Natura morta col micro.

BLOGGER > Poteva andare peggio > Natura morta col micro.

Questa è la nostra natura morta, col micro. Ogni 3 giorni io ed Amelia cambiamo la cannula che porta l’insulina dal micro al sottocute passando per un filo trasparente chiamato catetere. Per inserire il tutto occorre infilare un ago, un po’ lungo, e poi sfilarlo lasciando dentro solo la cannula. Ad Amelia lo inseriamo nel culetto. Questa operazione non è indolore per lei e i primi tempi era un vero strazio. Per me era uno shock pensare di farlo a mia figlia.
Quando abbiamo scoperto del diabete di Amelia era difficile per noi pensare al “poteva andare peggio”. Tutti i bambini intorno a noi erano sani e felici e ci sentivamo gli unici al mondo a soffrire. A essere sfortunati. Dopo un po’ ho capito che è inutile guardare gli altri che stanno meglio ma più importante concentrarsi sulla propria realtà. E continuare a perseguire i propri sogni.
Mi dà molto fastidio, tuttavia, quando i problemi di mia figlia vengono sottovalutati. Purtroppo non tutti sanno cosa succede ogni giorno a un diabetico. Non esiste una giornata che sia uguale. Il diabete non si stabilizza mai. A volte troppo basso, a volte troppo alto, difficilmente in perfetto equilibrio.
E sopratutto: è per sempre. Ma non è un diamante.
Con il camper, con il blog, con i miei disegni, con quello che sappiamo fare, vogliamo diffondere conoscenza vera della vita col diabete. Sopratutto nei bimbi piccoli.
Fare sapere che per Amelia quando Masha si fa male è nella stessa posizione in cui si mette lei quando dobbiamo mettere la cannula o il nuovo sensore. E che è precisa, perché prima di fare il tutto, disinfetta accuratamente.
Che quando c’è una festa di compleanno a lei fa piacere se trova almeno una cosa senza glutine da poter mangiare.
Queste e tante piccole cose che appartengono al mondo di tutti i bimbi con diabete e celiachia, non solo ad Amelia.
Perché domani vorrei incontrare persone, mamme e babbi, insegnanti e istruttori, che mi possano dire: ” tranquilla, so che cosa è il diabete, possiamo camminare insieme “.
E non sentirci più soli.

©Riproduzione riservata


Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!