Rassegnazione positiva

BLOGGER > Il rumore del diabete > Rassegnazione positiva

Mi operai, più o meno alla fine del mese di marzo, quindi circa un mese dopo l’ultimo episodio del versamento di silicone. Evidentemente, neanche la fortuna, decise di stare dalla mia parte, perché accadde proprio quello che si temeva. L’occhio sinistro non ce l’ha fatta! A causa delle quattro operazioni  subite  e degli infiniti trattamenti  laser,  non è riuscito a ripristinare la sua funzionalità, ha smesso di vedere, si è spento! Praticamente si è come indebolito, la pressione sanguigna non è più riuscita a ritornare a livelli normali ! A quel punto era molto chiaro, che sarebbe stato  impossibile ritornare a vedere… E quindi, cosa potevo fare? Niente, non potevo fare niente per tornare a vedere, ma stranamente, questa volta che avevo la certezza che non avrei mai più visto, non mi sentii così disperata come forse avrei dovuto essere. In realtà ero stanca di continuare ad aspettare qualcosa che non sarebbe tornata, e forse adesso che sapevo che non poteva tornare, mi rassegnai. Ma non fu una rassegnazione negativa, nel senso che accettare la situazione, e cercare di prenderne tutto ciò che di positivo si poteva prendere, era l’unica cosa da fare!

©Riproduzione riservata


Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!