Si parte col camper!

BLOGGER > Poteva andare peggio > Si parte col camper!

Non ho molte certezze nella vita. Sò che il sole sorge bene la mattina nella mia stanza e che c’è una bella luce in una parte della casa che, poi, gira verso il salotto ed illumina di poesia tutti i pomeriggi, con una luce che rende tutto più accettabile. Si chiama bellezza, credo. Sì, si può chiamare così.
“Ultimamente non siamo stati molto fortunati“ diceva il mio progetto e credevo di non doverlo dire mai più, ma la nostra famiglia è un po’ tutta azzoppata e non si capisce perché noi dobbiamo sempre patire un po’ per godere della bellezza.
Emiliano da due giorni ha fortissimi dolori alla spalla e al collo, si chiama “ sindrome da conflitto “. Non saprei come spiegarlo tecnicamente, sò solo che del fatto che dentro di lui ci sia del conflitto non ci sono dubbi! È stato a letto un paio di giorni, ha fatto la radiografia, le infiltrazioni ( tipo quelle gocce di acqua che entrano dalle finestre quando piove? ) ha messo qualche magnete sulla spalla che non si sà mai, è stato molto triste e con una faccia ancora più triste di una persona molto triste. E ha sospirato più e più volte davanti ai siti di campeggio francesi.
Io non ero triste, cioè ero triste perché stava male, però non è più un mio modo di fare quello di piangere su ciò che non posso cambiare. Poi a me piace stare con Emiliano e Amelia, il posto non conta, anche se la Francia può essere un bellissimo sfondo.
Insomma, dopo un paio di giorni di scoramento abbiamo deciso che , comunque, poteva andare peggio e, quindi, ritenendoci comunque fortunati possiamo iniziare a partire, andare verso la Francia, ma fermarci un pezzo prima e capire se Emiliano riuscirà a riprendersi per proseguire il viaggio. Un pò perché non è piacevole viaggiare con un moribondo e un po’ perché nella remota ipotesi in cui dovessi trovarmi a guidare il camper, in quel caso sì che saremmo in pericolo! E non solo noi!
Quindi: ecco la foto ricordo del nostro primo viaggio in camper ! Amelia è felice, Emiliano è pieno di antidolorifici e io ho la candida ! Il nome del blog è stato stampato e attaccato al camper, presto anche i nomi di tutti i nostri sostenitori. Il nostro adorato amico Zack della più bella e poliedrica e poliamorosa Sbarbacipolla Biosteria di Colle Val d Elsa ci ha donato le foto del nostro matrimonio, che presto vi mostreremo, e ci ha salvati dall’ultimo imprevisto prima della partenza: la fine della bombola del gas. Grazie Zack, oggi e sempre tu sia lodato!
Partiamo e andiamo. Vediamo cosa succede. Sperando che tra tutti gli imprevisti della vita, del diabete e del camper ci sia modo di farci questo viaggio di nozze !
Mandateci buoni influssi mentre io mi preparo a disegnare tutte le cartoline da inviarvi!

#potevandarepeggio #diabete #celiachia #camper

©Riproduzione riservata


Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!