Una sera solo per noi. Incredibile!

BLOGGER > Poteva andare peggio > Una sera solo per noi. Incredi...

Venerdì sera io ed Emiliano, dopo più di un anno, e, per la prima volta da quando Amelia ha il diabete, abbiamo cenato fuori, da soli, io e lui. Abbiamo lasciato Amelia dai miei genitori, dopo averla fatta cenare e fatto l’insulina, e siamo partiti per una buonissima trattoria di nome Caprazucca a 15 secondi esatti da casa dei miei.

Appena arrivati, ancora prima di aprire il menù, abbiamo constatato che non c’era linea nel cellulare, e come prima cosa, pacatamente, ci siamo guardati e ci siamo sentiti persi. Ansia, come faremo a vedere le glicemie di Amelia ? Esattamente come quei tossici di internet che chiedono la wi fii ovunque si trovino, abbiamo chiesto alla gentile cameriera la password della wi fi. Non appena ci siamo collegati, con gli sguardi increduli dei nostri vicini che ci avranno presi per una coppia di internet-dipendenti, abbiamo iniziato a vedere la grande discesa delle glicemie di Amelia: 150 con due frecce in discesa, 130 con tre frecce in discesa, 100 con 3 frecce in discesa.

-mamma dalle il glucosio!

-Mamma dalle un biscotto!

– Oddio ma perché è così lenta a rispondermi ? Mannaggia agli smartphone in mano ai 60enni!

Quindi esco dal locale e provo a chiamarli. Fortunatamente i miei hanno un po’ di dimestichezza col diabete e le avevano già misurato la glicemia capillare e le avevano già dato di tutto.

Mia mamma con la voce di chi prova ma finge di essere tranquilla mi dice: va tutto bene, stai tranquilla !

Ed effettivamente la glicemia a poco a poco iniziava ad arrestare la sua discesa.

Ma, insomma, i primi 20 minuti in questo delizioso locale in cui desideravo rilassarmi insieme a mio marito, sono stati i più strassanti degli ultimi mesi!È difficile spiegare a chi non ci passa come sia complicata la vita di coppia quando hai un bambino col diabete. Come il diabete sia totalizzante, come un atto banale, come lasciare la figliola a casa coi nonni ed uscire, possa diventare estremamente complicato. E come in un anno, quasi, di diabete di Amelia, non abbiamo mai avuto un momento per noi come coppia, io ed Emiliano. Perché i giorni e le notti sono piene di Amelia e piene delle glicemie e piena anche della sua celiachia. Perché anche il fatto di essere celiaca non ci permette di lasciarla mai da sola. Nelle occasioni più normali, come feste di compleanno o serate con gli amici, noi dobbiamo sempre dividerci a turni per controllare se Amelia per sbaglio o per caso, mangi qualcosa col glutine.

Quindi, io ed Emiliano, diventiamo una coppia di genitori, di guardiani, di calcolatori di insulina e di rischio di ingestione di glutine. Anche perché Amelia è ancora piccola e da sola non sa come regolarsi, giustamente.

L’esperienza di venerdì, con una piccola passeggiata dopo cena da soli io e lui, sotto la pioggiarellina e lui con la sigarettina fumante in mano, è stata una cosa banale per molti ma immensa per noi. E voglio condividerla con voi oggi, perché fa bene iniziare con gioia il lunedì. E perché nonostante i problemi è importante pensare di avere anche un momento di piacere come coppia, anche se l’occhio e il pensiero sono sempre alle glicemie e a come possa stare Amelia. Se nonno Tony contaminerà il suo pane tagliandolo nello stesso tagliere di quello col glutine oppure se Amelia farà la brava e seguirà i consigli e le istruzioni di nonna Giovanna.

Bisogna avere e bisogna darsi fiducia. Questo è l’unico modo per crescere. Questo ho capito venerdi.

Buon lunedì !

P.s. da Caprazucca, a Poggibonsi, si mangia strabene ed è possibile avere piatti senza glutine, anche la pasta! Materie prime eccellenti e servizio dolce e attento che ti fa sentire tanto, tanto coccolato.
#caprazucca #buoncibo #seratalibera #diabete #celiachia #nonni #glicemieadistanza #prendersideltempo

©Riproduzione riservata


Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!