Il Senatore Maurizio Romani sulla petizione per la parità di accesso al sensore glicemico

Medico di professione, in politica dal 2013. Attualmente Vicepresidente della 12ª Commissione permanente Igiene e sanità in Senato, il senatore Maurizio Romani è il primo politico che si è interessato della parità di accesso al sensore glicemico, con la petizione ancora attiva promossa da decine di associazioni. Lo abbiamo incontrato e ci ha spiegato la sua posizione e le prospettive future.

©Riproduzione riservata


Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!

Un pensiero su “Il Senatore Maurizio Romani sulla petizione per la parità di accesso al sensore glicemico”

  1. Le A.S.L Devono risparmiare, ma ogni biennio cambiano i misuratori glicemici acquistando dai cinesi pungidito che si piegano o che restano nel dito: ora che arrivato un nuovo strumento valido io lo uso a mie spese, si vede che loro non ci ricavano niente. Abbiamo una Sanità sprecona come i tanti politici che mangiano io auguro loro di avere qualche familiare come noi. Io sono diabetico 2 ho 66 anni ho il piede diabetico e neuropatia arti inferiori e superiori ho un tremolio essenziale sono ipovedente invalido civile 100/% e non prendo niente x il superamento di €.08 sul reddito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *