I consigli della dietista

“È iniziato tutto con un campo per bambini diabetici, quando mi dovevo ancora laureare”. Da lì in poi, l’attività professionale della dottoressa Claudia Maffoni è stata principalmente legata a questa patologia. Dopo la laurea, con una tesi legata sempre al diabete, ha lavorato come dietista presso l’Ambulatorio di Diabetologia dell’Ospedale Filippo del Ponte di Varese. “Successivamente mi sono trasferita in Germania e poi in Svizzera perché, oltre alla lingua, mi interessa molto conoscere anche l’esperienza di questi paesi nella gestione del diabete”. Prima ha collaborato con il Centro Diabetologico a Schopfheim (Germania) e attualmente con la Società Svizzera del Diabete a Basilea (Svizzera). La dottoressa Claudia Maffoni insegna principalmente il conteggio dei carboidrati, sia tramite attività di gruppo, sia per mezzo di percorsi individualizzati, e in generale si occupa di sana alimentazione di adulti e bambini. 

II contributo che darà a Deebee riguarderà il legame tra alimentazione e salute.

Per consigli o chiarimenti sull’alimentazione legata al diabete scrivete nei commenti oppure, se preferite, spedite un’email a info@deebee.it. Sarà nostra premura inoltrare le vostre domande.

ULTIMI ARTICOLI

©Riproduzione riservata


Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!

5 pensieri su “I consigli della dietista”

  1. Buongiorno, domani sera mio figlio avra’ una cena di classe in pizzeria. Tutti avranno pizza più dolce, quindi, non so se consigliare a mio figlio di rinunciare al dolce, o se può darmi lei un suggerimento.Solitamente la pizza la gestiamo abbastanza bene non riscontriamo un aumento di glicemia con bolo esteso più una basale pizza aumentata di due ore dalle 22-02 circa. Di solito la sera do 100 grammi di cho, quando mangia la pizza aggiungo una unità al bolo consigliato per 100 cho , e faccio bolo esteso 30% subito e il resto in due ore. Ma se aggiungo una fetta di torta temo una nottataccia infernale…. potrebbe consigliarmi?grazie anticipatamente

  2. In multiiniettiva prima di andare a dormire si possono mangiare delle proteine per avere un sostegno durante la notte e avere un contrasto alla lantus contro ipo notturna, mi domandavo con questo stesso principio posso deliberatamente ingerire qualche grammo di grasso che parimenti alle proteine ha un effetto ritardato rispetto all’assunzione ma coprirebbe una fascia oraria ancora più lontana?
    Se si quale tipo di grasso è più usato o indicato a questo scopo?

Rispondi a Massi Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *