Il diabete 1 senza filtri

BLOGGER > Luisa Codeluppi: “Il diabete 1 senza filtri”

Fateci caso. Il diabete 1 viene trattato in due modi antitetici: o viene banalizzato (“se mangi troppi dolci, finisce che ti viene il diabete!”, “hai il diabete? Ma sei sano come un pesce!?”), oppure viene trattato in modo aulico, scientifico, con trattati ufficiali e tabelle comparative. Ciò che troppo spesso manca è invece una voce che spieghi la quotidianità del diabete, le vicissitudini e le sensazioni che da queste scaturiscono.

Per colmare questo vuoto del web, DeeBee Italia ha creato una rubrica, le cui tematiche sono affidate alla saggezza, all’acume espressivo, alla sagacia e non in ultimo alla semplicità mai banale di Luisa Codeluppi, insegnante di materie letterarie e scrittrice, laureata con il massimo dei voti in filosofia, diabetica da molti anni. Vi consigliamo la lettura dei suoi libri “Lu, la mia vita col diabete 1“, le cui recensioni ed il voto su Amazon parlano da sole, e di “Del diabete, dell’amore e di altre briciole di vita” .

Aggiornamento: viste le richieste dei lettori, ricordiamo che il primo libro è fruibile soltanto su Amazon.

GLI ARTICOLI DI LUISA CODELUPPI
  • Oggi
    Forse la forza è questa: fare la doccia, vestirsi e truccarsi il viso. Andare al lavoro mentre la glicemia da ore a 300 ti ha svuotato di energia. Probabilmente l'eroismo…
    Continua a leggere »

  • Vocine
    Avete presente Pinocchio e il suo grillo parlante? Che il suo grillo parlante era carino col suo cappello a cilindro e, soprattutto, saggio. Diceva sempre la verità e i suoi…
    Continua a leggere »

  • L’isola che non c’è
    Non è un immagine romantica...o forse sì, se smuove gli affetti e i desideri di tanti. La passione non c'entra, se non quella di coloro che ci ricercano intorno. Non…
    Continua a leggere »

  • A scatola chiusa
    L'altro giorno sento mia madre. Mi chiede come vanno le glicemie. Le dico che ho fatto cinque giorni di premestruo da paura, con l'insulina fatta a vuoto, ma che finalmente…
    Continua a leggere »

  • Oggi
    A volte durante le presentazioni dei miei libri mi è stato chiesto quale sia la cosa che mi dà più fastidio del diabete, l'aspetto che mi fa più male. Rispondo…
    Continua a leggere »

  • Il problema
    Il problema. Il problema non è l'attività fisica intensa e tostissima della sera, il problema è la fame DI DOLCI che ti viene dopo. Il problema non è gestire gli…
    Continua a leggere »

  • Casini e cuori.
    Ieri ho combinato un casino. Mi sono iniettata più del doppio delle unità di insulina lenta che faccio la sera. Non mi era mai capitato. Sono andata in panico. Il…
    Continua a leggere »

  • Il diabete e le epoche
    Nella mia vita di diabete una cosa ho imparato, che il diabete di tipo 1 non si dice mai al singolare. Ce ne sono tanti quante sono le persone e…
    Continua a leggere »

  • Abiti
    "Tra 5 anni il diabete sarà sconfitto." "Tra 10 anni il diabete sarà un ricordo." "Tra tre/quattro anni i malati di diabete giovanile saranno guariti." In una mano la speranza,…
    Continua a leggere »

  • Di lato
    Oggi è una di 'quelle giornate'. Di quelle difficili da raccontare. Assolutamente impossibili da capire. Da più di 20 ore trascino le ore come fossero un peso sulla testa. Continuo…
    Continua a leggere »

  • Notti qui
    "Certe notti", canta Ligabue, "certe notti qui". Sposti pensieri, muovi le gambe, conti le pecore, prendi le gocce. Ascolti il ticchettio della sveglia. Ti alzi, bevi. Ti addormenti dopo due…
    Continua a leggere »

  • Oceani
    Ti vedo che muovi le labbra. Vedi, ti seguo. Mi stai parlando del traffico di stamattina. Dell’incrocio sulla statale. Solo dei cretini potevano pensare di fare una rotonda in quel…
    Continua a leggere »

  • Dopo una vita insieme
    Ogni tanto me lo chiedo quanto di lui c'è in me. E me lo chiedo di più adesso, dopo una vita insieme, perché nel primo periodo era più facile discernere…
    Continua a leggere »

  • Preghiera-della donna stanca-
    Diabete nostro, che sei in me. Sia maledetto il tuo nome e arrivi la tua fine, sia sepolto il tuo ricordo, come nel presente così nel futuro. Ridacci ora le…
    Continua a leggere »

  • Particolari
    C'è chi in questa vita si può permettere di essere superficiale. Di galleggiare, di non mettere la testa sotto. Non è un merito né un demerito, si tratta di una…
    Continua a leggere »

  • Sui pedali
    Il mio maestro di spinning è un uomo semplice. Alto, ottimista e semplice. Testa rotonda e pelata. Lineamenti puliti. Bello, per chi ama la simmetria. Ci dice: "Avanti con forza!"…
    Continua a leggere »

  • Domenica
    È domenica, probabilmente. Ho passato tutta la notte con la glicemia a 350. La mattina mi batte le tempie in testa. Ho la faccia gonfia di chi ha passato una…
    Continua a leggere »

  • Non corrispondenza
    I giorni di "non corrispondenza" sono i più difficili. Magari passi la giornata a 300, perché, dopo una vita di iniezioni, il tuo corpo non assorbe più. O perché gli…
    Continua a leggere »

  • Zitti!
    Da quanto ho capito in questi trentun anni, funziona più o meno così. Tu ti fai il mazzo per trovare un equilibrio alimentare tra proposte e possibilità, calcoli e avvelenamenti,…
    Continua a leggere »

  • Metafore
    Stamattina esco di casa e mi sorprende un incredibile strato di ghiaccio che ricopre tutte le cose. Arrivo alla macchina sorvegliando i passi, cercando l'equilibrio, guardando bene davanti a me,…
    Continua a leggere »

  • Caro Babbo Natale….
    Caro Babbo Natale. Quest' anno non ti scriverò. A parte i primi anni di vita, in cui mi sono rivolta a te per i motivi più disparati (bambole di stoffa,…
    Continua a leggere »

  • Amori al plurale
    Ero diventata diabetica da pochi mesi e mi trovavo con mia madre a casa di una cara zia. La zia a un certo punto, distogliendo gli occhi imbarazzata, me la…
    Continua a leggere »

  • Nel mondo
    Ci sono tutte queste donnine e questi omini, in tutte le parti del mondo. Camminano al mattino, ai piedi le scarpe da ginnastica di tutte le marche del mondo. Quando…
    Continua a leggere »

  • Riflessi
    I momenti di solitudine fanno crescere, probabilmente. Soprattutto se si tratta di solitudine non scelta. E la malattia questi momenti ce li ha nel DNA. Quando ti fermi e guardi…
    Continua a leggere »

  • Sogni
    Ci penso solo ora, dopo 31 anni, che ho una vita parallela in cui il diabete 1 non esiste. Nei sogni non è mai entrato, nella vita onirica non mi…
    Continua a leggere »

  • Una vita con
    Una vita con. Un cammino in salita, il mio. Un cammino. Passi guadagnati, i miei. Passi determinati. Un gioco stancante, Monopoli d'imprevisti e vittorie silenziose. Giornate tinte dei colori del…
    Continua a leggere »

  • Solitudini
    Ci sono diversi tipi di solitudine. La solitudine dell'abbandono fisico, che strappa via gli organi e la linfa. La solitudine scelta, che ritempra. La solitudine dell' incomprensione, che amareggia. E…
    Continua a leggere »

  • Tirannia
    Dopo dieci, quindici anni di diabete 1 il corpo parla. E guarda che non parlo di sussurri. Prima parla con tono fermo. Se non lo ascolti alza la voce. Se…
    Continua a leggere »

  • A passeggio
    Al mattino vado a camminare presto. Lungo il percorso qualcuno corre, qualcuno porta in giro il cane, qualcuna a passeggio il neonato. Io porto a spasso il mio diabete. I…
    Continua a leggere »

  • Faccioni
    Da quanto ho capito il diabete di tipo 1 ogni 4/5 anni cambia faccia. Almeno il mio. Dovrei essere, più o meno, all'ottava faccia. All'ottavo ghigno. Ho conosciuto la faccia…
    Continua a leggere »

  • Occhi (e sguardi)
    Poco fa mi scrive una persona che sta leggendo il mio libro: "Mi aiuta vedere con i tuoi occhi". Questa frase mi colpisce molto: l'aiuto reciproco forse sta in questo,…
    Continua a leggere »

  • Tutti i Santi
    Stanotte vorrei proprio dormire, perché quest'estate il sonno latita. Prendo poche gocce e mi aggrappo a pensieri positivi. Non mi vengono pensieri positivi intelligenti, allora mi aggrappo a pensieri positivi…
    Continua a leggere »

  • Mondi
    Mangiare quando si ha fame è rinfrancare il corpo, a volte è puro piacere. Mangiare in ipoglicemia e' riempire una voragine, rispondere al disagio, placare il cuore. Bere acqua quando…
    Continua a leggere »

  • I ♥ gym
    Mi accingo a fare un corso nuovo in questa nuova palestra. Oggi i corsi hanno nomi strani, fondamentalmente incomprensibili. Il giorno prima chiedo a un istruttore di che tipo di…
    Continua a leggere »

  • Sul palcoscenico
    Quando mi sono ammalata di diabete io e mia madre eravamo sole. Allora io ho iniziato a parlare con la mia forza e con la mia debolezza, compagne nuove. E…
    Continua a leggere »

  • Leggera
    Dopo tanti anni che percorro questo cammino e non un altro, ogni tanto me lo chiedo: ma come sarebbe vivere senza avere la costante percezione del mio corpo? Dal mio…
    Continua a leggere »

  • T3
    Mia madre al mio esordio di diabete 1 andò in menopausa precoce. Aveva 38 anni. Mia madre a due giorni dalla dimissione dall'ospedale mi permise di andare in gita per…
    Continua a leggere »

  • Corazze e corazzati
    Che poi non potevo immaginare che sarei andata in giro con un sempiterno carapace. Cioè, che sarei stata una della schiera dal destino di spalle pesanti. All'inizio non puoi entrare…
    Continua a leggere »

  • Istantanee
    Sto immobile sul divano. Non perché abbia voglia di stare immobile sul divano. Sono scesa nell' ipoglicemia con una lentezza traditrice. Prima un nervosismo sottile, poi una appena percettibile mollezza…
    Continua a leggere »

  • Inciampi
    Una è lì che va per la sua strada, con la sua glicemia a 170, che sotto i 200 ormai non si butta via niente. Ma all' all'improvviso si squaderna…
    Continua a leggere »

  • Diabeteuno
    Eh, ma come te la spiego questa malattia. Eh, ma come la puoi capire, anche se mi interroghi con sguardo acuto? Ti spiego che si tratta di eccesso di zuccheri…
    Continua a leggere »

  • Terrestri
    Sono nata qualche decina di anni fa sul pianeta Terra. Il pianeta Terra è bello, nella parte bassa ci sono alberi e fiori, in alto nuvole o luce, ma la…
    Continua a leggere »

  • Diritti
    Mi sono ammalata piccola e mi si diceva che "il diabete non era niente". Dopo 7-8 anni mi accorsi che il diabete "era molto". Con gli strumenti poveri dell' epoca…
    Continua a leggere »

  • Certe notti qui
    Lu: notte Pi... Angelo: notte Cipollina.. h 1.00: Brr Brr Brr: "glicemia sopra il limite superiore!" Clik! Sto alta, faccio un bolo. h 2.00: Bii Bii Bii: "glicemia sotto il…
    Continua a leggere »

  • A 60 all’ora
    Vivere a 60 non è cosa normale. Vivere a 60 da giorni e giorni, continuando a ridurre l'insulina, continuando a divorare carboidrati. Far lezione e mangiare, far la spesa e…
    Continua a leggere »

  • Facile
    Voglia di cose facili. Voglia-necessità-anelito-bisogno di cose facili. Voglia di fare un'iniezione e non pensarci più. E invece 19 unità di insulina nel sedere e sto tutto il giorno a…
    Continua a leggere »

  • Dal passato
    Sorpresa. Stamattina apro Fb e trovo un messaggio personale lunghissimo: un nome straniero di donna che non mi è nuovo. Inizio a leggere e comincio a dare un volto a…
    Continua a leggere »

  • Notti e giorni
    Ieri per me è stata notte. E c'era il sole in cielo. E io ho aggredito la giornata come fa una donna della mia età durante il giorno. Ma la…
    Continua a leggere »

  • Poco carina
    Nei primi anni di diabete quando facevo insulina la glicemia scendeva, quando mangiavo saliva in modo prevedibile, quando facevo sport scendeva. Si comportava tanto bene che a volte pensavo che…
    Continua a leggere »

  • Anche Vasco
    La cantava pure Vasco, la Noia. Per l'ennesima volta (a occhio e croce la mia 186esima volta) stamattina mi trovo nel reparto di diabetologia per l'emoglobina. Come al solito le…
    Continua a leggere »

La tecnologia al servizio del diabete

Il sensore glicemico allunga la vita. Firma la petizione!

Troppe persone diabetiche non hanno accesso al sensore glicemico pur avendone diritto. Troppe persone diabetiche non possono avere un sensore perché risiedono nella regione sbagliata.
E’ ORA DI DIRE BASTA A QUESTA DISCRIMINAZIONE!
Firma anche tu la petizione nazionale. CLICCA QUI

CHIUDI