Archivi tag: Glimp

Ecco la nuova versione di Glimp – Nightscout

Aggiornamento: grazie a Glimp è ora possibile dotare il Libre di allarmi, in caso di ipo o iper. E’ sufficiente scaricare l’ultima versione. Se siete interessati a questa funzione, raccomandiamo di utilizzare Glimp insieme a GlimBee 2.

Era solo il 28 dicembre quando abbiamo annunciato l’unione tra Glimp e Nightscout, novità accolta con grande entusiasmo dai nostri lettori non solo in Italia, ma anche anche in altri paesi europei, in Australia e USA. E come avevamo anticipato in esclusiva, prima del lancio ufficiale, a partire dal 6 gennaio Glimp è stato rilasciato gratuitamente nel Google Play Store, in versione stabile ed ufficiale.

In altre parole, non c’è più solo la versione beta (non definitiva, ma già testata dagli esperti e utilizzata da un grande numero di utenti) scaricabile dal nostro gruppo Facebook, ma anche quella definitiva e scaricabile dal più comune  Google Play Store.

12436221_1266170086743111_875513787_o

Glimp è l’app che permette di leggere il sensore Libre senza dover utilizzare il lettore ufficiale fornito dalla Abbott insieme ai sensori. Dall’incontro Glimp-Nightscout è nata inizialmente la versione beta che include tra le sue funzionalità anche la possibilità di vedere le glicemie tramite smartwatch e quella di visualizzare in remoto anche dai sistemi Apple iOS. 

La versione ufficiale presenta qualche modifica e molte novità. Ne elenchiamo solo alcune :

  • E’ stata corretta la visualizzazione delle glicemie sopra i 400 mg/dL;
  • E’ stato aggiunto nelle preferenze un bottone utile a testare la correttezza dei parametri Nightscout inseriti;
  • Tale bottone controlla inoltre se su Nightscout il parametro “careportal” è enabled (abilitato). Questo si è reso necessario perchè in fase di test alcuni utenti si sono accorti che disabilitando quel parametro, risultava impossibile inviare i vari dati aggiuntivi (ossia misurazioni manuali, insuline e cho);
  • E’ stata aggiunta la freccia che indica il trend glicemico di salita o discesa;
  • Il segnale acustico di glicemia fuori target ora viene emesso anche se il dispositivo ha il volume azzerato.

Per facilitare la vita a chi vuole avere Nightscout anche con il Libre, abbiamo creato e depositato nella sezione files del gruppo Facebook italiano ufficiale la guida passo passo per predisporre in autonomia il sistema Nightscout mediante il sensore FreeStyle Libre e Glimp.

Grazie a Sarah Davies e sua figlia Alyssa per aver condiviso con noi questo video :) 

Thank you to Sarah Davies and her daughter for sharing with us the clip :)

 

 

©Riproduzione riservata


Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!

FreeStyle Libre entra nella galassia Nightscout

Uno degli scopi principali di DeeBee Italia, prima ONLUS italiana votata all’utilizzo della tecnologia per una miglior gestione del diabete, è quello di favorire lo scambio di idee e l’integrazione tra sistemi diversi, al fine di uniformare l’informazione che il paziente diabetico ha a disposizione, fornendogli così una visione d’insieme armonica e di facile accesso, semplice da analizzare e soprattutto immediatamente condivisibile.
In quest’ottica, abbiamo fatto conoscere Nightscout agli sviluppatori di Glimp ed abbiamo messo loro a disposizione un sistema Nightscout già pronto all’utilizzo. L’incontro tra Nightscout e Glimp ha dato i frutti sperati: a breve sarà infatti possibile far confluire le glicemie del FreeStyle Libre all’interno del sistema Nightscout, acquisendo così tutte le funzionalità messe a disposizione da quest’ultimo.
Quali? Andiamo per ordine e cerchiamo di capirlo insieme…

VERSIONE BETA

Iniziamo col dare subito la notizia più succulenta: sì! Per chi non vede l’ora di provare Nightscout con Libre, esiste già una versione beta della nuova versione di Glimp, scaricabile gratuitamente dal nostro gruppo Facebook, nella sezione files (file: Glimp-Nightscout.apk).
DeeBee.it l’ha provata in anteprima per voi: ecco le prime impressioni.

GLICEMIE AL POLSO

Una delle features sicuramente più interessanti, ereditate da Nightscout, è la possibilità di visualizzare la glicemia di un Libre remoto direttamente dallo smartwatch. Per esempio, se vostro figlio è a scuola, ecco ciò che vedrete al vostro polso (foto DeeBee.it):

12436595_1266170150076438_578932996_o

12436221_1266170086743111_875513787_o

Le immagini mostrano due watchfaces (tra le varie disponibili), utili a visualizzare la glicemia di Nightscout, ma l’ecosistema è variegato e ce n’è una per ogni esigenza -come ad esempio quella di vedere il grafico dell’andamento glicemico-, per svariati sistemi operativi e/o tipi di smartwatch (Android Wear, Apple Watch, Pebble…).

SISTEMI OPERATIVI

L’apertura di Glimp a Nightscout svincola finalmente l’app dal mondo Android: infatti, ora è possibile consultare le glicemie anche con iPhone, per esempio accedendo direttamente alla pagina web di Nightscout.

Screenshot_2015-12-27-20-24-47

IOB e CHO…

Guardando le foto che abbiamo scattato sopra, ai più attenti non saranno sfuggiti alcuni aspetti interessanti: non solo le glicemie vengono inserite da Glimp su Nightscout, ma anche le informazioni relative ai carboidrati (COB) ed all’insulina (IOB) assunti.

… E NON SOLO

Carboidrati e insulina non sono le uniche informazioni che possono essere inserite su Nightscout: ce ne sono molte altre. Ad esempio, chi utilizza un microinfusore può immettere la data di cambio ago (CAGE) e il profilo basale. Inoltre, si possono impostare i dati personali quali FSI e rapporti INS/CHO a fasce orarie ed utilizzare il plugin calcolatore di bolo.
somministrazioni

STATISTICHE

In tutto ciò, non potevano certo mancare una serie di pannelli che riportano statistiche di ogni tipo!

statistiche

DATI CONDIVISI TRA GLIMP E NIGHTSCOUT

La comunicazione tra i sistemi Glimp e Nightscout è bidirezionale:

UPLOAD
Glimp trasmette a Nightscout tutti i dati letti dal sensore Libre e tutti i dati inseriti manualmente.

DOWNLOAD
Glimp scarica da Nightscout tutti i dati glicemici e ne mostra il grafico: ciò significa che anche chi usa Nightscout con il Dexcom può vedere il grafico, utilizzando l’app Glimp.

Oltre ai test di DeeBee Italia, altri membri del gruppo Facebook si sono offerti per testare le funzionalità di interfacciamento tra Nightscout e Glimp messe a disposizione: Elena Frattolin e Massimo Molla, che ringraziamo!

E ora… buon divertimento!

 

©Riproduzione riservata


Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!

FreeStyle Libre Pro: cos’è?

Forse non tutti sanno che il tanto amato e discusso dispositivo FreeStyle Libre, lanciato nell’ottobre del 2014 in Italia e in altri sei paesi europei, ha anche un “gemello diverso”. Si chiama FreeStyle Libre Pro ed è la versione professionale del suo omonimo commercializzato in Europa. Il primo paese ad approvarne l’uso è stato l’India dove, secondo l’International Diabetes Federation, 65,1 milioni di persone sono affette dal diabete. E non solo: per la maggior parte, l’automonitoraggio della glicemia non è una pratica comune.

pro

E proprio per aiutare i medici nella gestione degli innumerevoli pazienti, la Diabetes Care Abbott ha ideato questo dispositivo di monitoraggio “in cieco” (cioè senza che sia visibile la glicemia). Il sensore viene applicato direttamente dal diabetologo e al paziente non viene fornito il lettore. Dopo i canonici 14 giorni di vita del sensore, i dati raccolti vengono scaricati ed elaborati dallo stesso diabetologo che, in presenza di un completo profilo glicemico, può adeguare al meglio la terapia.

Potrebbe sembrare un passo indietro, ma in realtà il dispositivo FreeStyle Libre Pro (“Pro” sta per “Professional”) è stato ideato per colmare anche esigenze diverse dal semplice monitoraggio glicemico. Non solo costi contenuti, poiché il dispositivo non viene portato per lunghi periodi, ma anche meno condizionamenti per il paziente diabetico. Non potendo visualizzare i dati del sensore, non può esserne influenzato e quindi si può ottenere una visuale realistica del suo andamento glicemico.

Ma, come la storia ci insegna, è difficile (ed improbabile) che un sistema, seppur proprietario, sia esente dallo studio della community e del successivo decriptaggio. Ed infatti, pur non essendo ancora sbarcato in Europa, le glicemie rilevate da Libre Pro sono già leggibili grazie a Glimp (che, oltre ad essere made in Italy, è l’unica app del Google Play Store in grado di leggere Libre Pro).

 

©Riproduzione riservata



Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!

LibreLink: l’app ufficiale per FreeStyle Libre

Arriverà in Italia entro il 2016 LibreLinkl’applicazione ufficiale lanciata in Svezia da Abbott. La nuova app ufficiale permette a uno smartphone dotato di lettore NFC, di leggere direttamente le glicemie rilevate dal sensore FreeStyle Libre, senza dover più utilizzare il lettore convenzionale.

librelink1

Sviluppata da AirStrip, LibreLink consente l’attivazione del sensore  FreeStyle Libre e la visualizzazione delle glicemie per i 14 giorni di utilizzo. Avvicinando il retro dello smartphone al sensore verrà immediatamente mostrata la lettura, il grafico delle 8 ore e la freccia di tendenza, con una grafica moderna ed intuitiva.
Una delle particolarità che la distingue, per esempio dalla nuova applicazione sviluppata per il Dexcom G5, è che per effettuare una lettura non è necessario aprire l’app dal telefono, che però dovrà essere sbloccato (la glicemia verrà visualizzata sullo schermo dello smartphone dopo aver eseguito la scansione).

È possibile usare contemporaneamente l’app LibreLink e il lettore FreeStyle Libre: basta attivare il sensore con il lettore e poi eseguire entro 60 minuti la scansione dello stesso sensore con lo smartphone.

librelink3LibreLink  potrebbe consentire un risparmio economico, in quanto non sarebbe più indispensabile l’acquisto del lettore convenzionale. Se non fosse che seguendo la politica di assistenza in caso di sensori difettosi, Abbott richiede le glicemie di confronto tramite il glucometro integrato nel lettore originale, che quindi dovrà  inevitabilmente accompagnare l’utilizzatore.

Manuale utente (in inglese)
Guida rapida (in inglese)
Scheda Informativa (in inglese)

©Riproduzione riservata


Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!

Libre, Glimp e notifiche di scansione

Vi abbiamo già parlato della possibilità di visualizzare le glicemie da remoto del Freestyle Libre tramite Glimp e Dropbox (qui l’articolo completo). Oggi vi diamo un’altra novità: potete ricevere una notifica ogni qualvolta viene effettuata una scansione.

Volete sapere come? Ce lo spiega Massimo Molla.

1- Dropbox

Da PC collegarsi al proprio account DropBox e selezionare dall’elenco a sinistra “Eventi”

rss_1

Cliccare sull’icona evidenziata con “Iscriviti ai feed delle modifiche”; comparirà la seguente schermata:

rss_2

Cliccare sul pulsante “copia negli appunti”.

Ciò fatto, inviate una mail a tutti quei dispositivi Android che vorrete utilizzare in remoto, incollando il testo appena copiato.

2- RSS Feeder

Installare RSS Feeder (io ho trovato/provato questo ma ve ne sono altri da provare).

Scaricare e installare l’applicazione sui dispositivi che si intende utilizzare da remoto.

Aprire l’app e selezionare “Add/Remove RSS Feed”

rss_3

Selezionare “FEED” e copiare il link ricevuto via mail nel campo “Keywords or Url”

rss_4

Visualizzare la sezione “FONTE”;
Togliere la spunta a “RSSFeeder FB Updates”;
Mettere la spunta a “DropBox event feed – ...”.

rss_5

A questo punto non resta che personalizzare, andando su Impostazioni/Sincronizzazione e Impostazioni/Notifiche:
– il tempo di aggiornamento
– il suono  di notifica con o senza vibrazione
– il flash
– la cancellazione dei vari eventi giornalieri

rss_6

rss_7

rss_8

©Riproduzione riservata


Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!

Glicemia del Libre? Anche in remoto!

Aggiornamento: grazie a Glimp è ora possibile dotare il Libre di allarmi, in caso di ipo o iper. E’ sufficiente scaricare l’ultima versione. Raccomandiamo l’utilizzo di GlimBee 2.

Per i possessori dei FreeStyle Libre è arrivata una novità che DeeBee Italia è felice di offrirvi in anteprima. Da oggi è infatti possibile visualizzare le glicemie in remoto, grazie all’app per Android Glimp che, connettendosi ad internet, condivide le letture con più dispositivi Android.

Come fare? È sufficiente compiere i seguenti passi, che ci illustra di seguito papà Massimo Molla.

GLIMP

Scarica l’ultima versione dell’app Glimp in uno smartphone Android (3.0 o successivo) dotato di lettore NFC.

Una volta installata ricordati di attivare NFC.

glimp_foto1

Dopo di che esegui Glimp ed effettua la scansione: se tutto funziona vedrai il valore glicemico come da foto:

foto_2glimp

DROPBOX

Ora installa l’app Dropbox.

Una volta avviato Dropbox registra un nuovo account toccando REGISTRATI.

foto_3glimp

Compila i campi e poi tocca CREA ACCOUNT.

foto_4glimp

Leggi le condizioni tocca ACCETTO.

foto_5glimp

Salta le configurazioni successive. Seleziona NON ORA.

foto_6glimp   foto_7glimp

Puoi chiudere Dropbox.

CONFIGURAZIONE DI GLIMP

Apri nuovamente Glimp e seleziona OPZIONI

foto_8glimp

Seleziona MONITORAGGIO REMOTO DELLA GLICEMIA

Screenshot_20161116-110411-picsay

Clicca su CONNETTI I TUOI DISPOSITIVI AL TUO ACCOUNT DROPBOX

Screenshot_20161116-110423-picsay

Consenti all’app Glimp di utilizzare Dropbox. Chiudi e riavvia Glimp.

Screenshot_20161116-110448-picsay

Ora installa, allo stesso modo, Dropbox e Glimp sui dipositivi (smartphone o tablet) che utilizzerai per visualizzare il grafico e la glicemia da remoto.

Mantieni le stesse impostazioni e dopo ogni lettura effettuata dal telefono con NCF, dopo pochi minuti, i dispositivi remoti aggiorneranno la visualizzazione in GLIMP.

glimp_fine

Se vuoi ricevere una notifica ogni volta che da remoto qualcuno (la maestra, tuo figlio, la nonna…) effettua una scansione, segui anche quest’altra interessante guida.
Per sfruttare tutte le potenzialità di Glimp, consulta il manuale ufficiale.
©Riproduzione riservata


Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!

Cos’è GLIMP

GLIMP

Una delle novità più succulente nel mondo del Libre FreeStyle è senza dubbio Glimp, l’app per Android gratuita e made in Italy, che ti permette di leggere le glicemie rilevate dal sensore con il tuo smartphone, senza la necessità di utilizzare il ricevitore standard. DeeBee Italia è partner ufficiale di Glimp: su DeeBee.it trovi tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Oltre le due settimane
L’app continua a ricevere le glicemie dal sensore anche se sono passate le due settimane canoniche; invece il ricevitore standard non rileva più alcun dato, comunicandoci che è ora di cambiare sensore. Ricordate che il filamento utilizzato dal sensore si deteriorerà, per cui nel tempo la glicemia rilevata non sarà più attendibile; inoltre è bene tenere a mente che il sito di applicazione dev’essere lasciato “a riposo”: è buona norma non eccedere nell’utilizzo del medesimo sensore oltre la scadenza.

Dati non filtrati
Mentre il ricevitore standard applica una formula (chiamato algoritmo) e ricalcola di volta in volta la glicemia da mostrare, ciò non accade con Glimp che, invece, visualizza ciò che ad alcuni utilizzatori sembra essere l’effettiva glicemia rilevata dal sensore.

Inizio anticipato
La lettura del nuovo sensore inizia dopo 30 minuti anzichè i classici 60.

Altre caratteristiche salienti

  • Archivio delle glicemie rilevate per una consultazione successiva
  • Gestione delle unità di insulina e dei carboidrati assunti
  • Diario dell’attività fisica svolta
  • Condivisione dei dati glicemici in remoto e in tempo reale

Ma Glimp è anche molto altro: ecco il manuale utente ufficiale con tutte le funzionalità. Se vuoi conoscere ogni aspetto di Glimp, come la condivisione del grafico glicemico su più dispositivi, il salvataggio delle glicemie su Dropox e molto altro ancora, clicca qui.

GLIMP S

Con Glimp puoi leggere il sensore, ma non puoi inizializzarlo. Per inizializzare il sensore al primo utilizzo, dovrai utilizzare:
• Il lettore standard FreeStyle di Abbott: in questo caso, per leggere le glicemie del sensore, potrai poi usare indifferentemente Glimp oppure il lettore medesimo.
• Oppure, in alternativa, l’app dedicata Glimp S, nel quel caso il sensore sarà leggibile in futuro soltanto da Glimp (e non dal lettore standard).

Per l’utilizzo di Glimp è necessario uno smartphone Android con supporto NCF. Qui ne trovate alcuni.

LIAPP

Oltre a Glimp, sempre per Android, è disponibile Liapp, un’altra app simile ma (per ora) non in lingua italiana. Passate il vostro smartphone (sempre NCF!) sul sensore: quando lo sentirete vibrare, avrà letto la glicemia. Da provare!

Glimp e Liapp non sono app ufficiali di FreeStyle Libre, quindi non sono valide ai fini terapeutici e l’impiego è a rischio e pericolo dell’utilizzatore. Usate sempre il ricevitore ufficiale e, alla scadenza del sensore, sostituitelo.

©Riproduzione riservata


Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!

CHI SIAMO

DeeBee Italia, nata da un’idea di Fabrizio Casellato, è la prima associazione in Italia creata con l’intento specifico di far conoscere la tecnologia applicata al diabete, ancora oggi conosciuta e utilizzata esclusivamente da un’esigua e fortunata minoranza. E’ di particolare interesse per noi la gratuità dei sistemi e il controllo da remoto della glicemia (mediante i sistemi Nightscout e Glimp, in primis). Monitorare la glicemia a distanza significa alleggerire la vita dei genitori di un bambino affetto da diabete oppure di chi si occupa di un diabetico non autosufficiente.

Nightscout è un sistema non commerciale e fai da te che permette a tutte le persone che utilizzano un sensore glicemico Dexcom, Enlite o Libre di trasmettere in remoto, su Internet, la glicemia rilevata. In questo modo è possibile visualizzare la glicemia di un sensore lontano sul proprio smartphone, sullo smartwatch, su un browser ed in generale su tutti i dispositivi preposti e muniti di connessione Internet.

Questa opportunità è particolarmente utile per tutti quei genitori che non possono essere costantemente vicino al figlio diabetico e per tutte le persone che devono assistere diabetici non autosufficienti.

Ad esempio, per il papà o la mamma al lavoro sarà sufficiente un’occhiata al proprio smartwatch per sapere la glicemia del figlio all’asilo.

Si può rendere attivo il proprio sistema Nightscout in differenti modi e con diverse marche di sensori. Ad esempio, è possibile utilizzare il ricevitore Dexcom standard, oppure ci si può creare un ricevitore anch’esso fatto in casa. Se invece il sistema di monitoraggio è FreeStyle Libre, per vedere le glicemie da remoto viene in soccorso il sistema Glimp.

Questo è il sito ufficiale americano del sistema Nightscout, in lingua inglese: www.nightscout.info

In questo sito dell’associazione si trovano tutte le informazioni su questo e altro ancora. Sull’onda del successo del sistema Nightscout, nato dalla condivisione di  idee e progetti di genitori americani appassionati, DeeBee.it è il primo sito italiano nato anche con lo scopo di mettere in contatto persone che vogliono condividere gratuitamente le loro idee e creazioni, nonché persone alla ricerca di tecnologie o accessori utili a semplificare la gestione quotidiana del diabete, attraverso la progettazione di oggetti e la ricerca di soluzioni ingegnose fino ad ora assenti.

Noi di DeeBee.it riteniamo che alla ricerca clinica nella cura del diabete debba essere affiancata anche una ricerca di tipo “pratico”, necessaria per una gestione quotidiana un po’ più semplice del diabete: attività che invece è troppo spesso dimenticata.

Su DeeBee.it abbiamo messo a disposizione gratuitamente progetti per:

Nelle varie sezioni del sito sono presenti immagini e documenti che riassumono con un colpo d’occhio vari aspetti della gestione del diabete. Sono semplici, efficaci e non si perdono in “fronzoli”. Abbiamo notato che in web c’era un’enorme lacuna: mancava un contenitore di soluzioni pratiche, facili e veloci da consultare. 
Da oggi, non sarà più così.

 

Enjoy
 
  • Papàncreas Case - La custodia per Nightscout che salvaguarda la porta microUSB del Dexcom
 

 

©Riproduzione riservata


Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!