Vocine

Avete presente Pinocchio e il suo grillo parlante? Che il suo grillo parlante era carino col suo cappello a cilindro e, soprattutto, saggio. Diceva sempre la verità e i suoi moniti erano salvifici. Ma come biasimare Pinocchio che ogni tanto gli scagliava uno zoccolo addosso? Perché Pinocchio anche se di legno era umano, e la verità agli umani fa male e i moniti prudono l’anima.
Io il mio grillo parlante ce l’ho nella tasca, nella borsa, in questo momento nello zainetto. Si chiama ‘sensore parlante’ e da ore mi impone qualcosa vibrando. È un’informazione negativa, un monito. Mi tira le orecchie e io obbedisco, facendomi altra insulina. Ma la glicemia non scende e lui riprende: “Luisa, figliuola screanzata, 250 non va bene, 260 ti porterà alla deriva!! Non far piangere la tua fatina, comportati da brava signorina!”
Credo al mio grillo parlante, e lo odio per questo. Il suo ‘rimprovero vibrato’ mi punge come una scarica elettrica. Se potessi mi toglierei la scarpa da ginnastica e gliela tirerei in testa.
Ma non servirebbe a nulla, e poi non ha una testa, così lo ascolto e inutilmente obbedisco.
Ti è piaciuto questo scritto di Lu? Clicca qui per leggerne altri ancor più belli!
©Riproduzione riservata


Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *