Il rumore del diabete, di Annalisa Conte

BLOGGER > Il rumore del diabete

Perché “il rumore del diabete“? Perché il diabete quando arriva fa un gran baccano! Tu te ne stai lì tranquilla e ti esplode accanto questa bomba, quando non sapevi nemmeno di essere in guerra. Arriva questa parola che stride, “diabete”… Che sembra abbia un suono diverso a seconda di chi la pronuncia, spaventosa nella voce dei medici, quasi dolorosa quando a pronunciarla è tua mamma che la mischia alle sue lacrime, addirittura straziante quando è urlata dai silenzi di tuo papà, fino a diventare impalpabile quando sei tu a pronunciarla, tu, una bambina, che con la sua ingenuità si chiede: “il diabete… ma quando se ne andrà? Perché… se ne andrà… vero”…?!?!?!

GLI ARTICOLI DI ANNALISA CONTE
  • Piccoli frammenti
    Riaffiora a volte, e il ricordo è così lieve, quando mi riporta piccoli frammenti di quella giovane donna,  caotica  e colorata, e  tutto era palpabile, concreto e semplice. Poi un …
    Continue reading »

  • La strega cattiva
    Difficile dimenticare ottobre, difficile dimenticare questo giorno, perché ironia della sorte, hai bussato alla mia porta proprio nel giorno delle streghe, 27 anni fa, chiedendomi, dolcetto o scherzetto, ma non mi…
    Continue reading »

  • Velleità artistiche
    Sì, lo ammetto, sono distratta, mi cadono le cose dalle mani, combino pasticci uno dietro l'altro, cado e mi rialzo con una disinvoltura invidiabile, batto la testa ovunque, come se…
    Continue reading »

  • Di che cosa è fatta l’anima?
    Me lo sono chiesto spesso, di che cosa sia fatta l'anima, e l'ho sempre immaginata come qualcosa di soffice, come una nuvola. Oggi no, oggi non è fatta di nuvola,…
    Continue reading »

  • Ma che ne sanno gli altri
    Succede. Tu lo sai bene che succede a tutti di dover fare delle rinunce, ma che ne sanno gli altri di quante ne hai  già fatte e questa è l'ennesima…
    Continue reading »

  • Dai, rilassiamoci con lo shopping !!!
    Metti un caldo pomeriggio di giugno, mettici pure la folle idea di andare a fare shopping, mischia il tutto, ed ecco la ricetta per un pomeriggio che sarebbe dovuto essere...…
    Continue reading »

  • Sono il Signor D.
    Salve a tutti, mi presento, sono il signor D., ma so che voi mi conoscete molto bene. Sì, perché in un giorno qualunque, sono arrivato io, come un fulmine a…
    Continue reading »

  • Coincidenze
    Ho sempre creduto nelle coincidenze e  sono sempre stata convinta che la vita sia un susseguirsi di coincidenze. Succede qualcosa, che scatena a sua volta una serie di avvenimenti, come…
    Continue reading »

  • Leggerezza
    Innanzitutto a maggio 2009 nacque il mio nipotino, e il fatto di non vederlo, non diminuì la mia gioia, anzi, ogni volta il contatto con quel cucciolo, mi rimetteva al…
    Continue reading »

  • Rassegnazione positiva
    Mi operai, più o meno alla fine del mese di marzo, quindi circa un mese dopo l'ultimo episodio del versamento di silicone. Evidentemente, neanche la fortuna, decise di stare dalla…
    Continue reading »

  • Tentativi disperati
    Non mi ero sbagliata, la macchia gialla che vedevo era il silicone che stava uscendo dalla piccola protesi che avevo nell'occhio. Ora il problema non era tanto il silicone, perché…
    Continue reading »

  • Paure rinnovate
    Arriviamo così al febbraio del 2009. Io ero molto felice perché nel frattempo mia sorella si era sposata, aspettava un bambino, e a maggio sarei diventata zia! Chiaramente dal 2005…
    Continue reading »

  • Momenti sereni
    Era passato circa un anno dall'inizio di questa avventura e, nonostante tutto, posso dire che ero riuscita a ricominciare a vivere. Certamente una vita diversa da quella di prima, da…
    Continue reading »

  • Speranze
    Considerando la situazione dell'occhio destro, si decise di operare l'occhio sinistro, e di puntare tutto su di lui. A sinistra la situazione era meno grave, infatti il decorso dell'operazione fu…
    Continue reading »

  • Come in un incubo
    Il giorno dell'operazione comunque arrivò, e mi operai. L'intervento era durato quattro ore, e impiegai molto per riprendermi fisicamente. Cominciai a pensare di vivere un incubo. Il ragazzo con cui…
    Continue reading »

  • Non ci vedo, non vedo più niente
    Arrivò così il mese di agosto ed ero felice perché mancava poco all'operazione, ero convinta che le cose si sarebbero sistemate, sapevo bene che il danno agli occhi era grave,…
    Continue reading »

  • Piccoli residui di autonomia
    Nonostante la brutta notizia, cercai di non lasciarmi prendere dallo sconforto. Era stato subito deciso che il primo settembre mi sarei operata all'occhio destro per la rimozione del sangue cristallizzato…
    Continue reading »

  • Retinopatia diabetica proliferante
    Ero troppo preoccupata, ma quel giorno la mia oculista era irreperibile. Sono riuscita a trovare un altro oculista. Ho chiamato subito, spiegando la situazione, e mi è stato detto di…
    Continue reading »

  • Spiacevoli sensazioni
    Era gennaio del 2004, ero a casa a studiare per un esame, quando mi sono resa conto che mentre leggevo, vedevo sul libro dei piccoli cerchi, all'interno dei quali l'immagine…
    Continue reading »

  • Consapevolezza
    Sono cresciuta ancora un po', ed è cresciuta in me una diversa consapevolezza. Ormai la catena al collo non c'era più, e il Signor D. era tornato a prendermi per…
    Continue reading »

  • Per sempre
    Sono ormai 26 anni che io e il Signor Diabete ci teniamo per mano! Al suo esordio non avevo neanche 12 anni, ma tornando indietro con i ricordi, forse in…
    Continue reading »

©Riproduzione riservata
Print Friendly, PDF & Email

Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!

Ti potrebbero interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *