Diversa

Sono nella sala d’attesa della mia diabetologia. Senza contare le visite extra per problemi particolari, dovrebbe essere, circa, la 140esima visita diabetologica di routine della mia vita. Devo discutere della mia emoglobina sempre zoppicante e dei miei esami generali, spavaldamente perfetti.
Intorno a me moltissimi vecchi. Come se i diabetici di tipo 1 stessero in letargo, o comunque alla larga.
Vecchi sovrappeso, per lo più.
Solo due i quarantenni, ammalatisi da bambini, uno quasi cieco, uno claudicante.
Si mescola al fastidio di queste lamentele di anziani che vorrebbero continuare a mangiare la stessa quantità di tortelli o di tigelle che mangiavano ‘prima’, al loro scoramento per essere passati a farsi addirittura una insulina al giorno, al loro ‘diabete al femminile’, al loro ‘diabete alto’, o ai loro ‘abeti’, la sensazione di essere diversa. ‘Diversa’ come mi sentivo a 13 anni, dentro al medesimo poco ameno contesto, ma ‘diversa’ in modo meno spaventato di allora.
Diversa e orgogliosa che il diabete non mi abbia affossata e che il mio corpo resista. Che anche il cervello non sia messo così male.
A differenza di un tempo questo contesto mi tocca meno, mi feriscono meno gli occhi vuoti e la gamba claudicante di questi due uomini ancora giovani e l’ ignorante sovrappeso di queste persone altrimenti sane.
Niente mi incide a fondo la pelle, dopo tanti anni.
Perché qui in mezzo sento come non mai che la mia corazza è dura e, a beffa della mia vita di diabete, ostinatamente ‘sana’.

Ti è piaciuto questo scritto di Lu? Clicca qui per leggerne altri ancor più belli!
©Riproduzione riservata
Print Friendly, PDF & Email

Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!

Ti potrebbero interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *