Una sera, al tramonto

Un pomeriggio di gennaio scorro immagini di un intero anno, quello appena trascorso, il secondo con il compagno di viaggio che si è impossessato della vita di mio figlio e in fondo anche della mia. Sono al computer e con il tasto vado avanti… mese per mese, occasioni dopo occasioni: scampagnate, compleanni, pasqua e poi l’estate: che bella l’estate! Siamo in un paese di mare e quindi il sole, la salsedine sono parte di noi; guardando le foto, i visi sorridenti, mi sembra quasi di sentirlo quello sciabordio delle onde, quell’andare e venire dell’acqua che bagna i piedi, le urla dei bimbi in lontananza, Giordano che mi chiede di fare un altro castello di sabbia.
E ricordo una giornata in particolare, che mi ha segnato nel profondo, che mi ha lasciato un graffio nel cuore. Era pomeriggio e ricevo una chiamata: una cugina che vive fuori ma che torna per i mesi estivi, mi propone di mangiare una pizza in spiaggia per guardare il tramonto. Giovani famiglie come noi… bambini, giochi…uno sguardo a mia moglie e poi la mia risposta “…spero di sì!” “Lo facciamo? Sì dai…non riusciamo mai a far nulla” “….eh sì ma poi? Se c’è fresco” “…eh ma la pizza? E l’insulina”… tra mille indugi decidiamo di sì… e così nel tardo pomeriggio ci si organizza: costumi, tovaglie, borse, zainetto di Giordano “l’hai preso?”… “sì, c’è tutto possiamo andare”.


Che tramonto, che mare… non so descriverlo… le voci degli amici, le risate. Poi le pizze tutte in file sulla spiaggia fumanti, calde pronte per essere mangiate. Fatta l’insulina e via… concediamoci anche noi un po’ di quella spensieratezza! È buio ormai, il sole si è tuffato nel blu profondo del mare, cedendo il passo a un mare di stelle. Pian piano come quelle stelle spuntate su nel cielo, s’incomincia a insinuare in me uno strano sentimento, mi danno fastidio le voci, le risate… sono teso, concentrato su cosa fa Giordano, ha 4 anni il mio bambino, cosa può fare? Sta giocando a nascondino! Lo seguo nell’oscurità… dove va? Con chi è? E se ha mangiato poco? Forse gli si abbassa troppo la glicemia. Guardo gli altri genitori velato dall’oscurità… e li invidio. Sì lo posso proprio dire, li invidio. C’è chi parla, chi suona la chitarra, c’è anche chi ha deciso per un bagno serale! Mi sento un intruso, lontano da tutto e tutti, nessuno di loro intuisce cosa sto provando io… l’angoscia nel voler lasciare il bambino divertirsi ma al contempo le preoccupazioni più assurde…non ce la faccio più… un disagio assurdo, mi sento solo, solo con le lagrime che mi incorniciano il viso… cerco di contenerle ma non ce la faccio.
All’improvviso sento la voce di mia moglie che mi ha raggiunto nella penombra: “Che c’è? Non ti senti bene?” Nonostante il buio le lacrime sono come lucciole sul mio viso… mi abbraccia, io l’abbraccio…  ecco… lei sì… lei sa bene cosa sto provando!
Perché nonostante tutti gli sforzi, tutta la buona volontà… noi non siamo più come “gli altri”, adesso ho maturato questa idea! Il disegno della nostra vita è labile, fugace come un tratto inciso nella sabbia, ma non lo sappiano finché un’onda più lunga, improvvisa, non cancella tutto.
Bisogna avere forza e coraggio per fare un nuovo disegno e ancora una volta riprovare, magari si fa un po’ più in alto nella battigia e questa volta, l’onda non riuscirà a cancellarlo; restano le ferite, quelle sì! E poi, all’improvviso, come questa sera, riemergono dal profondo e ti lasciano attonito, un po’ stordito: quanto è strana la vita! Quanto è complicata…quando si ama!

Marco Cefalù

Ti è piaciuto questo articolo?
Clicca qui
per leggere altri bellissimi articoli della rubrica "Vivere il diabete"!

Vuoi raccontarci tu una storia? Spediscicela qui: info@deebee.it
©Riproduzione riservata
Print Friendly, PDF & Email

Vuoi parlare con le migliaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda! Nel nostro gruppo affrontiamo ogni tematica inerente il diabete (non solo tecnologia ma anche leggi, sport, alimentazione, accettazione, gestione quotidiana, L104, ecc., sia per adulti che per bambini).
Enjoy!

Ti potrebbero interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *