Comunicato urgente. Spike lascia l’app store Apple: Guida italiana alla migrazione

Il 6 aprile 2019 Apple revocherà il Certificato Enterprise di Spike: senza di esso, gli utenti non potranno più utilizzare l’app attualmente installata sul telefono. Nel dettaglio, chi chiuderà l’app ora in esecuzione sul telefono, non potrà più aprirla.

SOLUZIONE

Da questo momento, Spike non sarà più scaricabile dallo Store ufficiale, bensì sarà distribuito dall’app store Ignition. La transizione dovrebbe comportare tempi di inattività minimi per la maggior parte degli utenti (inferiori all’ora) e l’installazione di un nuovo certificato sul telefono potrà essere effettuata in meno di 5 minuti, seguendo la guida presente qui:

Download “Come migrare Spike (da fare entro il 6/4/19)” MIGRAZIONE SPIKE DA APP CENTER A IGNITION STORE - WWW.DEEBEE.IT.pdf – Scaricato 199 volte – 1 MB

Ribadiamo che, se vogliono continuare ad usare Spike con tempi di inattività pressoché minimi, tutti gli utenti Spike dovranno completare la migrazione ad Ignition prima del 6 aprile. La migrazione non provocherà perdita di dati.

NO BACKUP, NO APPLE WATCH

È importante notare che l’attuale versione 3.6.2 di Spike disponibile su Ignition non ha la funzione di backup/ripristino del database iCloud e non include l’app Apple Watch; entrambe, come si legge anche nel comunicato ufficiale, sono state rimosse temporaneamente a causa di problemi tecnici che Ignition sta cercando di risolvere, quindi Spike per il momento non disporrà dell’applicazione Apple Watch, (le complicazioni continueranno ad essere disponibili) nè del backup.

©Riproduzione riservata
Print Friendly, PDF & Email

Vuoi parlare con le centinaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda!
Enjoy!

Ti potrebbero interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *