Come il cielo: BLU

Ai genitori dei bambini diabetici

Ho guardato uno per uno i vostri meravigliosi “bambini blu”. Ho ripensato a me, anni fa, quando scrivevo di diabete con tutti, ma evitavo di parlare coi genitori dei bimbi diabetici. Avevo paura di toccare quella che mi pareva (e mi pare ancora oggi) una feroce ingiustizia e di sentirne il dolore.
Poi, affascinata dall’intelligenza di alcuni genitori, mi sono avvicinata. Ora quello che vedo dietro al diabete di questi bambini è la loro voglia di vivere, la loro bellezza, la forza di voi genitori, l’ammirevole impegno delle famiglie, la spinta a combattere per conquistarsi una sudata felicità.
Mi auguro che anche chi non sa nulla della malattia possa scorgere la molteplicità delle sfumature della vita di questi “bambini blu”. Il coraggio, l’intelligenza e l’allegria, ma anche lo sforzo e la difficoltà, la normalità faticosa, per non dimenticare, finché lo potremo fare tutti davvero, che così non basta, che i loro diritti devono sempre essere tutelati, che gli strumenti necessari non devono essere lesinati, ma anche che la ricerca deve andare avanti e che per questo occorrono fondi.
Io non ho bambini e oggi ho invidiato questi tostissimi genitori blu. Bei bimbi, vì taggo, vi lovvo e vi penso con infinita tenerezza.

Ti è piaciuto questo scritto di Lu? Clicca qui per leggerne altri ancor più belli!
©Riproduzione riservata
Print Friendly, PDF & Email

Vuoi parlare con le migliaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda! Nel nostro gruppo affrontiamo ogni tematica inerente il diabete (non solo tecnologia ma anche leggi, sport, alimentazione, accettazione, gestione quotidiana, L104, ecc., sia per adulti che per bambini).
Enjoy!

Ti potrebbero interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *