DIANatale 2016

Le community online danno vita al più grande evento mai realizzato in Italia, in contemporanea con collegamenti diretti tra nord, sud, isole e un pizzico di Stati Uniti.

Non diteci che non è possibile pranzare in un giorno di dicembre nella fredda Milano insieme a qualcuno che si trova dall’altra parte della Penisola, a Cagliari, Caserta o Caltanissetta.  Noi ci siamo riusciti, in un pranzo smisurato, come le emozioni che abbiamo provato un po’ tutti.

Noi chi? Noi, gli amministratori di otto comunità web italiane che, sui social e non solo, ci impegniamo da tempo per informare decine di migliaia di persone affette dal diabete di Tipo 1 e di Tipo 2, lada o mody, i  loro familiari e più in generale,  chi si interessa dell’argomento. Noi, che quotidianamente offriamo sostegno a più di 18 mila membri dei vari gruppi. Con il supporto dell’associazione DeeBee Italia, abbiamo realizzato per la prima volta un evento di questa portata. In un gioco di specchi i vari collegamenti diretti via Skype hanno portato in lungo e in largo, tra Caserta, Milano, Cagliari, visi e sorrisi in giro per l’Italia. Un saluto graditissimo è arrivato anche dall’oltreoceano dove vive uno degli amministratori, Biagio Lamberti. Eravamo insieme, divisi da chilometri che per un giorno sono diventati invisibili. Eravamo quasi 200, non più solo nomi e foto di profilo dietro gli schermi dei tablet o smartphone, ma persone in carne e ossa.

skype

Vista dall’alto la sala del locale a Milano sembrava una rimpatriata tra vecchi compagni di scuola. Di quelle che si organizzano dopo tanti anni dalla fine del liceo, quando la vita di ognuno scorre in rivoli tranquilli o in torrenti inquieti. Quando quello che eri da ragazzo lo ritrovi nei lineamenti di tuo figlio e i pensieri di te da ragazza animano la chioma della tua bambina. E rivedersi è sempre bello. Ma qui, in questa sala, per pochissimi era un rivedersi. Per molti era un conoscersi per la prima volta, con l’abbraccio quasi come segno di riconoscimento. Se qualcuno, munito di un teleobiettivo, avesse zoomato per vedere i dettagli, avrebbe visto sui tavoli qualche glucometro o telecomando di un microinfusore, uno smartwatch con la curva glicemica, una bustina di zucchero mandata giù al volo tra una risata e l’altra o una penna arancione d’insulina per correggere un iperglicemia inaspettata. E nel vocio poteva scorgere le parole “bolo”, “ipo” o “glucosio” in mezzo a tanta vita da raccontare.

foto alto

I tanti bimbi piccoli hanno trovato nello spazio allestito per loro, due dolci fate che armate di palloncini e giochi hanno trasformato la festa in una magia di colori. I più grandi, con l’adolescenza nei tratti e nelle felpe, seguivano chi i consigli sui vari sport da praticare e chi semplicemente faceva nuove conoscenze come in ogni festa che si rispetti.

trucca

E tra le tante persone in sala, una particolarmente cara a tutti, anche se qualcuno non riconosceva il suo volto. Insieme al suo staff al completo, nel pranzo organizzato a Milano, c’era il Senatore Luis Alberto Orellana, il politico che da mesi si sta impegnando a risolvere varie questioni legate al diabete, di grandi e piccini.

orellana

Faceva un grande freddo a Milano. Ma uscendo dal nostro pranzo, in quel giorno di dicembre, si sentiva un calore difficile da raccontare. Un tepore diffuso, entrato sotto la pelle come un liquido vitale, rimasto negli occhi come una luce soffusa, come una tiepida nebbia che ci accompagnerà a lungo. Ricordandoci che #InsiemeSiPuò.

Foto e video di Carlotta Melis

LE COMMUNITY DI DIANATALE 2016
©Riproduzione riservata
Print Friendly, PDF & Email

Vuoi parlare con le migliaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda! Nel nostro gruppo affrontiamo ogni tematica inerente il diabete (non solo tecnologia ma anche leggi, sport, alimentazione, accettazione, gestione quotidiana, L104, ecc., sia per adulti che per bambini).
Enjoy!

Ti potrebbero interessare anche...

2 pensieri su “DIANatale 2016”

  1. Mi sento onorata e un pochino importante di far parte di questo grande , meraviglioso gruppo, fiduciosa per l’avvenire , grata agli adm (tutti) per la loro cortesia , pazienza e tanta tanta simpatia. Buon Natale e felice anno nuovo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *