Archivi tag: allarmi

Medtronic MiniMed Connect: la prima recensione

Si chiama MiniMed Connect il sistema ufficiale di Medtronic per il monitoraggio a distanza delle glicemie rilevate dal sensore Enlite. Grazie ad un piccolo uploader, i dati letti dal microinfusore vengono inviati ogni cinque minuti tramite bluetooth all’applicazione installata sullo smartphone. MiniMed Connect funziona con il microinfusore MiniMed 530g o un MiniMed paradigm Revel ed è già in vendita negli Stati Uniti al costo di 99$, a breve dovrebbe essere disponibile anche in altri paesi.

minimed-connect

Nel giugno del 2015 la Medtronic annunciava l’approvazione di questo sistema da parte della Food and Drug Amministration. Qualche mese dopo, nel dicembre dello stesso anno, nel sito Healthline è stata pubblicata la prima recensione firmata dal giornalista statunitense Mike Hoskins.  

Grazie a Medtronic, il trentaseienne affetto da diabete 1 dall’età di cinque anni, ha testato il nuovo sistema MiniMed Connect confrontandolo anche con il Dexcom Share.

Pro di Mike Hoskins:

  • Design: esteticamente molto gradevole, schermo nero con sfondo bianco o colorato, caratteri facili da leggere. Il valore CGM cambia colore in base alla glicemia (arancione per alta, rosso per la bassa, e blu/verde se nel range).
  • L’insulina attiva: l’indicazione della IOB (insulina a bordo) è un enorme vantaggio. Il valore è indicato appena sotto il valore CGM.
  • Scorrimento Touchscreen: si può toccare il grafico del trend in qualsiasi punto per vedere il valore glicemico. E’ possibile scorrere indietro la storia dei dati del CGM come nello schermo del micro, vedere l’attuale tendenza, impostare la visuale a 3/6/12 oppure 24 ore.
  • Avvisi di testo: è possibile impostare  messaggi di testo da inviare ai propri cari e agli operatori sanitari in caso di iper o ipo.
  • Setup: molto semplice e diretto.
  • Ancora più dati:  premendo l’icona nell’angolo in alto a sinistra, si ottengono dati aggiuntivi direttamente dal micro, come la durata della batteria dell’uploader, la vita del sensore e la quantità di insulina rimanente nel serbatoio.
  • Promemoria calibrazione: in alto a destra della schermata dell’applicazione, è possibile impostare un promemoria per ricordare la calibrazione del CGM. Un cerchio si riempie a poco a poco man mano che si avvicina il momento impostato.
  • Durata della batteria: il piccolo dispositivo uploader va caricato per una/due ore al giorno e la connessione non si arresta durante la carica.  Sembra inoltre che non consumi molto la batteria, né del dispositivo mobile né del microinfusore stesso.

app_med

Contro di Mike Hoskins:

  • Uploader: è leggero e non eccessivamente oneroso da portare in giro. E’ stato concepito per essere agganciato ad un portachiavi o addirittura al passante della cintura (collegandolo con una clip), ma questo potrebbe essere scomodo per molti (specialmente quelli che non portano con sé chiavi).  Medtronic afferma che sta lavorando su un guscio per permettere di trasportare insieme uploader e micro.
  • Solo iPhone e iPod Touch: Secondo quanto dichiarato da Medtronic sarebbe in arrivo una versione per Android, ma fino ad allora tutto ciò che possiamo fare è aspettare.
  • Non completa nella condivisione dei dati: l’applicazione non consente un facile accesso da remoto in quanto è necessario eseguire il login su CareLink. Sarebbe più semplice se l’applicazione Connect potesse essere scaricata e visualizzata facilmente da un genitore, coniuge, infermiera della scuola, o il medico, senza necessità quindi di login per accedere ai dati.
  • Segnale debole: I regolari avvisi di disconnessione dell’app Connect sono dovuti soprattutto alla “debolezza” del sistema Enlite. La maggior parte del tempo tali avvisi si verificano anche se l’uploader ed iPod erano uno accanto all’altro e veniva indossato sia il microinfusore che il sensore.
  • Dati sensore Enlite: Basandomi sull’esperienza di tre sensori posizionati su punti diversi dell corpo, il CGM Enlite è risultato molto impreciso per gran parte del tempo, con frequenti perdite di segnale. Questo naturalmente è un difetto fondamentale che limita il potenziale di MiniMed Connect, sistema che si basa proprio su quei dati.
    Per la recensione è stato utilizzato il Medtronic 530G.

app_med_smart

 

 

©Riproduzione riservata
Print Friendly, PDF & Email

Vuoi parlare con le migliaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda! Nel nostro gruppo affrontiamo ogni tematica inerente il diabete (non solo tecnologia ma anche leggi, sport, alimentazione, accettazione, gestione quotidiana, L104, ecc., sia per adulti che per bambini).
Enjoy!

Ecco la nuova versione di Glimp – Nightscout

Aggiornamento: grazie a Glimp è ora possibile dotare il Libre di allarmi, in caso di ipo o iper. E’ sufficiente scaricare l’ultima versione. Se siete interessati a questa funzione, raccomandiamo di utilizzare Glimp insieme a GlimBee 2.

Era solo il 28 dicembre quando abbiamo annunciato l’unione tra Glimp e Nightscout, novità accolta con grande entusiasmo dai nostri lettori non solo in Italia, ma anche anche in altri paesi europei, in Australia e USA. E come avevamo anticipato in esclusiva, prima del lancio ufficiale, a partire dal 6 gennaio Glimp è stato rilasciato gratuitamente nel Google Play Store, in versione stabile ed ufficiale.

In altre parole, non c’è più solo la versione beta (non definitiva, ma già testata dagli esperti e utilizzata da un grande numero di utenti) scaricabile dal nostro gruppo Facebook, ma anche quella definitiva e scaricabile dal più comune  Google Play Store.

12436221_1266170086743111_875513787_o

Glimp è l’app che permette di leggere il sensore Libre senza dover utilizzare il lettore ufficiale fornito dalla Abbott insieme ai sensori. Dall’incontro Glimp-Nightscout è nata inizialmente la versione beta che include tra le sue funzionalità anche la possibilità di vedere le glicemie tramite smartwatch e quella di visualizzare in remoto anche dai sistemi Apple iOS. 

La versione ufficiale presenta qualche modifica e molte novità. Ne elenchiamo solo alcune :

  • E’ stata corretta la visualizzazione delle glicemie sopra i 400 mg/dL;
  • E’ stato aggiunto nelle preferenze un bottone utile a testare la correttezza dei parametri Nightscout inseriti;
  • Tale bottone controlla inoltre se su Nightscout il parametro “careportal” è enabled (abilitato). Questo si è reso necessario perchè in fase di test alcuni utenti si sono accorti che disabilitando quel parametro, risultava impossibile inviare i vari dati aggiuntivi (ossia misurazioni manuali, insuline e cho);
  • E’ stata aggiunta la freccia che indica il trend glicemico di salita o discesa;
  • Il segnale acustico di glicemia fuori target ora viene emesso anche se il dispositivo ha il volume azzerato.

Per facilitare la vita a chi vuole avere Nightscout anche con il Libre, abbiamo creato e depositato nella sezione files del gruppo Facebook italiano ufficiale la guida passo passo per predisporre in autonomia il sistema Nightscout mediante il sensore FreeStyle Libre e Glimp.

Grazie a Sarah Davies e sua figlia Alyssa per aver condiviso con noi questo video :) 

Thank you to Sarah Davies and her daughter for sharing with us the clip :)

 

 

©Riproduzione riservata
Print Friendly, PDF & Email

Vuoi parlare con le migliaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda! Nel nostro gruppo affrontiamo ogni tematica inerente il diabete (non solo tecnologia ma anche leggi, sport, alimentazione, accettazione, gestione quotidiana, L104, ecc., sia per adulti che per bambini).
Enjoy!

Il primo ricevitore per Dexcom indossabile (e gratuito)

xItaly è il primo dispositivo al mondo indossabile in grado di ricevere i valori glicemici del sensore Dexcom. E non solo: una volta ricevuti è in grado di spedirli ad uno smartwatch GSM (che al suo interno ospita una microSIM) e quindi online, in remoto, in qualsiasi parte del mondo raggiunta da internet! E’ un progetto marchiato DeeBee.it e made in Italy.

Può essere usato come ciondolo o può essere messo comodamente in tasca date le dimensioni davvero ridotte.
La progettazione di xItaly (che con il suo nome vuole omaggiare il primo trial italiano sul Pancreas Artificiale in età pediatrica, effettuatosi proprio mentre xItaly veniva concepito) va incontro a tutti quei genitori che vogliono tenere la glicemia del figlio sotto controllo anche quando sta facendo attività che lo portano ad occupare un’area di dimensioni difficilmente “copribili” dal ricevitore (per esempio durante una partita di calcio, o mentre il figlio gioca in un grande parco). Con xItaly indosso e lo smartwatch al polso, la glicemia sarà sempre sotto controllo!

Il cuore pulsante di xItaly è il circuito xDrip (o  xBridge).

Caratteristiche
Sezione: 46 x 46 millimetri
Spessore: 11 millimetri
Peso: 25 grammi
Durata batteria: 26 ore

Con xItaly si ha quindi tra le mani (anzi, al collo!) un ricevitore per Dexcom supercompatto e che in coppia con uno smartwatch GSM, permette di spedire le glicemie in remoto, in tempo reale, di impostare infiniti allarmi “intelligenti” (MOLTO intelligenti) e di fare tante, tantissime altre cose in più, come spedire un messaggio in caso di ipoglicemia, o persino comandare l’accensione di una luce in casa! Ovviamente sono solo due semplici esempi: le potenzialità sono davvero infinite, grazie alle potenzialità IFTTT. E grazie al sistema Nightscout.

marco e giulia con logo
DeeBee Italia raccomanda l’utilizzo di xItaly in abbinamento allo smartwatch K8 Mini oppure allo ZGPAX S8

Il progetto gratuito lo trovi qui.

©Riproduzione riservata
Print Friendly, PDF & Email

Vuoi parlare con le migliaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda! Nel nostro gruppo affrontiamo ogni tematica inerente il diabete (non solo tecnologia ma anche leggi, sport, alimentazione, accettazione, gestione quotidiana, L104, ecc., sia per adulti che per bambini).
Enjoy!

Codici errore Animas Vibe

Il microinfusore Animas Vibe permette di leggere direttamente le glicemie rilevate dal sensore Dexcom, ma quali sono e cosa significano i vari simboli di errore che può visualizzare?

Animas Vibe Descrizione Dexcom
animas_1Non c’è alcuna sessione CGM attiva.semaforo
animas_1Negli ultimi 30 minuti è stato inserito un sensore.
Letture CGM non disponibili.
torta_1
animas_3Negli ultimi 30–60 minuti è stato inserito un sensore.
Letture CGM non disponibili.
torta_2
animas_4Negli ultimi 60–90 minuti è stato inserito un sensore.
Letture CGM non disponibili.
torta_3
animas_5Negli ultimi 90–120 minuti è stato inserito un sensore.
Letture CGM non disponibili.
torta_4
animas_6Errore sensore 0. Attendere 15 minuti e quindi immettere almeno un valore del test capillare glicemico nella pompa per eseguire la ricalibrazione.goccia_1
animas_7Errore sensore 1. Attendere 1 ora e quindi immettere almeno un valore del test capillare glicemico nella pompa per eseguire la ricalibrazione.goccia_2
animas_8Valori test automonitoraggio glicemico necessari per la calibrazione.goccia
animas_9Al momento non è possibile visualizzare una lettura CGM.punti_di_domanda
animas_10Negli ultimi 5 minuti, non c’è stata alcuna comunicazione
tra la pompa e il trasmettitore.
antenna
animas_11La lettura CGM più recente è risultata superiore a 400 mg/dL.hi
animas_12La lettura CGM più recente è risultata inferiore a 40 mg/dL.low
©Riproduzione riservata
Print Friendly, PDF & Email

Vuoi parlare con le migliaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda! Nel nostro gruppo affrontiamo ogni tematica inerente il diabete (non solo tecnologia ma anche leggi, sport, alimentazione, accettazione, gestione quotidiana, L104, ecc., sia per adulti che per bambini).
Enjoy!

Libre, Glimp e notifiche di scansione

Vi abbiamo già parlato della possibilità di visualizzare le glicemie da remoto del Freestyle Libre tramite Glimp e Dropbox (qui l’articolo completo). Oggi vi diamo un’altra novità: potete ricevere una notifica ogni qualvolta viene effettuata una scansione.

Volete sapere come? Ce lo spiega Massimo Molla.

1- Dropbox

Da PC collegarsi al proprio account DropBox e selezionare dall’elenco a sinistra “Eventi”

rss_1

Cliccare sull’icona evidenziata con “Iscriviti ai feed delle modifiche”; comparirà la seguente schermata:

rss_2

Cliccare sul pulsante “copia negli appunti”.

Ciò fatto, inviate una mail a tutti quei dispositivi Android che vorrete utilizzare in remoto, incollando il testo appena copiato.

2- RSS Feeder

Installare RSS Feeder (io ho trovato/provato questo ma ve ne sono altri da provare).

Scaricare e installare l’applicazione sui dispositivi che si intende utilizzare da remoto.

Aprire l’app e selezionare “Add/Remove RSS Feed”

rss_3

Selezionare “FEED” e copiare il link ricevuto via mail nel campo “Keywords or Url”

rss_4

Visualizzare la sezione “FONTE”;
Togliere la spunta a “RSSFeeder FB Updates”;
Mettere la spunta a “DropBox event feed – ...”.

rss_5

A questo punto non resta che personalizzare, andando su Impostazioni/Sincronizzazione e Impostazioni/Notifiche:
– il tempo di aggiornamento
– il suono  di notifica con o senza vibrazione
– il flash
– la cancellazione dei vari eventi giornalieri

rss_6

rss_7

rss_8

©Riproduzione riservata
Print Friendly, PDF & Email

Vuoi parlare con le migliaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda! Nel nostro gruppo affrontiamo ogni tematica inerente il diabete (non solo tecnologia ma anche leggi, sport, alimentazione, accettazione, gestione quotidiana, L104, ecc., sia per adulti che per bambini).
Enjoy!

Conosci tutte le funzionalità del tuo Nightscout?

Vi capita di guardare il vostro pebble o la vostra pagina Nightscout e chiedervi cosa significano quei numeri o quelle icone? Sapete come sfruttare al meglio tutte le potenzialità offerte dalla funzione careportal?

Vediamole insieme!

Menù impostazioni

Oltre alle impostazioni generali, questo menù consente di scegliere quali allarmi attivare e cosa vogliamo visualizzare nella nostra pagina Nightscout.

setting_1

setting_2

 

Editor dei profili

Per poter utilizzare i vari plugin è indispensabile inserire i parametri personali nell’editor dei profili.

editor_1

editor_2

 

Ed ora che abbiamo impostato tutti i parametri e scelto i plugin da visualizzare, come faccio ad utilizzarli? Semplice: dal menù somministrazione scegliete cosa volete inserire (ad esempio i carboidrati ingeriti, l’insulina erogata, il cambio cannula e molto altro) e poi salvate inviando il modulo.

somministrazione

Ed ecco cosa visualizzerete nel vostro pebble e nella vostra pagina Nightscout.

Pebble

(nightscout v0.8.1)pebble_1bis

Nightscout (versione 0.8.1)

nightscout_pagina1

©Riproduzione riservata
Print Friendly, PDF & Email

Vuoi parlare con le migliaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda! Nel nostro gruppo affrontiamo ogni tematica inerente il diabete (non solo tecnologia ma anche leggi, sport, alimentazione, accettazione, gestione quotidiana, L104, ecc., sia per adulti che per bambini).
Enjoy!

Correzioni notturne della glicemia. Come posso fare per dormire di più?

Uno dei grossi pregi di Nightscout è quello di essere un sistema aperto. Grazie a questa peculiarità, unita alla passione di genitori particolarmente illuminati, Nightscout è interfacciabile con molte app da questi create e rese disponibili in modo del tutto gratuito; l’ulteriore valore aggiunto che ne deriva è virtualmente infinito.

Di seguito vi spieghiamo come sfruttare al meglio una delle funzionalità offerte da Nightwatch, che è tra le app afferenti al suddetto ecosistema: la funzionalità di Snooze Alert.

In cosa consiste lo Snooze Alert?
Questa funzione consente di spegnere gli allarmi di Nightscout per un tempo definito, compatibilmente con il persistere di un determinato evento, terminato il quale l’allarme cesserà di essere “attivo ma dormiente”.

“Ok: non ho capito niente”
Molto bene… ho riletto quello che ho scritto: neppure io riesco a capirlo. Meglio spiegarlo con un esempio di vita vissuta…
Supponete che vostro figlio stia dormendo. Il Dexcom suona: 200 di glicemia! Insulina residua (IOB) assente, l’orologio segna le 2.00 di notte. Cosa fare? Beh, ovvio: si corregge. E poi? Poi si aspetta…

Anzi: si aspettava. Perché grazie alla funzione Snooze Alert è possibile dire allo smartphone che suoni, svegliandoci, solo se (per esempio) “tra 2 ore la glicemia non è scesa sotto i 170”. I vantaggi sono notevoli perché, invece di vegliare sino a quando la curva scenderà sotto il valore desiderato, sarà l’app Nightwatch a vegliare per noi!

La funzione di Snooze Alert è inoltre utilizzabile non soltanto snoozando l’allarme quando suona (come avviene per una radiosveglia, per esempio, dicendole: “Fammi dormire ancora 10 minuti… CLICK!”) ma anche a comando in qualsiasi momento della giornata. Se ad esempio mi aspetto che tra 1 ora la glicemia sia sotto i 150 e non lo è, invece di fissare inebetito la curva come un suricato, posso dire all’app: “Se tra un’ora non è sotto 150, suona!”. A tutto vantaggio della nostra salute mentale.

Tutto ciò è bellissimo ma, come si fa?
1. Naviga sulla pagina di Nightwatch con il tuo smartphone personale (Occhio! Non con lo smartphone collegato al Dexcom) e clicca sul link indicato: segui le indicazioni e l’app verrà installata automaticamente.
PS: la versione riportata in figura è la 2.0.3a; probabilmente quella che vedrai tu avrà un numero più alto: scarica quella col numero più alto.
Nightwatch

2. Apri Nightscout dal tuo smartphone, tocca l’icona del menù e poi naviga su settings

Screenshot_2015-11-03-06-53-0e5

3. Inserisci la stringa di connessione relativa al tuo indirizzo Nightscout ed imposta le soglie di ipo e iper secondo le tue preferenze

Screenshot_2015-11-03-06-53-26

4. Torna al menù principale e tocca Snooze Alert
Screenshot_2015-11-03-06-53-05

5. Qui, quando vorrai (per esempio dopo una correzione) potrai dire a Nightscout di suonare dopo un tempo da te scelto e solo se la glicemia sarà ancora fuori dal rangeScreenshot_2015-11-03-06-52-49

E, come sempre, in alto i nostri Pebble!

©Riproduzione riservata
Print Friendly, PDF & Email

Vuoi parlare con le migliaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda! Nel nostro gruppo affrontiamo ogni tematica inerente il diabete (non solo tecnologia ma anche leggi, sport, alimentazione, accettazione, gestione quotidiana, L104, ecc., sia per adulti che per bambini).
Enjoy!

Allarmi personalizzati con Nightscout

Il sito web di Nightscout offre quattro soglie di allarme predefinite:

  • IPO URGENTE: 55
  • IPO: 80
  • IPER: 180
  • IPER URGENTE: 260

Nel caso in cui aveste esigenze particolari o voleste allarmi personalizzati che permettano di scegliere la soglia glicemica di ipo e iper e le relative modalità di allarme (suono, solo vibrazione, schermo che lampeggia…), potrete utilizzare l’app Nightwatch, disponibile per Android.

Ricordate che, se è la prima volta che installate un’app esterna (cioè senza utilizzare il Google Play Store), dovrete prima andare nelle impostazioni dello smartphone e, nel sottomenù “Sicurezza“, mettere la spunta sulla voce “Origini sconosciute“.

Ora eseguite Nightwatch ed andate sui Settings.

Screenshot_2015-10-26-09-38-44

Qui potrete impostare ogni allarme desiderato, che suonerà con le modalità da voi desiderate. Come? Toccate “BG Level Alerts“.

Screenshot_2015-10-26-09-38-532

Toccando ora “CREATE LOW ALERT” potrete creare un allarme che suonerà quando la glicemia scenderà sotto una soglia da voi stabilita.
Parimenti, toccando “CREATE HIGH ALERT” potrete creare un allarme che suonerà quando la glicemia salirà oltre una soglia da voi stabilita.

Screenshot_2015-10-26-09-39-10

Per ogni allarme creato è possibile assegnare ad esso:

  • Alert name: un nome,
  • Threshold: un valore glicemico,
  • Snooze: uno snooze, cioè dopo quanti minuti l’allarme tornerà a suonare nel caso in cui la glicemia sia ancora fuori target,
  • Re-raise: ogni quanto suonare nel caso un cui l’allarme non venga spento una volta che ha suonato,
  • Alert Tone: la suoneria dell’allarme,
  • Alert Time: in quale fascia oraria l’allarme dev’essere attivo,
  • Override: se l’allarme deve suonare anche qualora lo smartphone sia impostato a muto,
  • Vibrate: se deve vibrare o no

Un suggerimento: ricordate di inserire la stringa del vostro indirizzo Nightscout nelle impostazioni, altrimenti l’app non saprà dove andare leggere le glicemie del sensore.

Screenshot_2015-10-26-09-40-383

Note
Abbiamo ricevuto messaggi di genitori con il timore che “mettere mano” a queste impostazioni possa in qualche modo inficiare il buon funzionamento di Nightscout; non abbiate questo cruccio: Nightwatch è un’app esterna a Nightscout. Nightscout non verrà intaccato in alcun modo dalle impostazioni settate su Nightwatch, poichè questa app legge le glicemie ma non scrive nulla.

©Riproduzione riservata

Print Friendly, PDF & Email

Vuoi parlare con le migliaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda! Nel nostro gruppo affrontiamo ogni tematica inerente il diabete (non solo tecnologia ma anche leggi, sport, alimentazione, accettazione, gestione quotidiana, L104, ecc., sia per adulti che per bambini).
Enjoy!

Nightscout di notte

Spesso Nightscout viene usato soltanto di giorno. Noi, però, riteniamo che debba essere usato 24 ore su 24 per svariati motivi. I principali:

  1. Avere la glicemia al polso anche a letto è supercomodo.
  2. Avere una glicemia in anticipo rispetto a quella del Dexcom di 10 minuti aiuta nei momenti in cui è necessario correggere. Per esempio il ricevitore segna 90 in giù, ma magari Nightscout (che vede oltre) ti dice che è già un 100 in su. E quindi puoi girarti dall’altra parte e continuare a dormire (fino al prossimo allarme, almeno!).

La domanda che ci viene posta più spesso è: “Come faccio ad usare Nightscout di notte, se il telefono dev’essere scollegato dal Dexcom per essere messo in carica?”.
Semplice! Non usi quel telefono, ma un tablet. I tablet (con supporto OTG, mi raccomando!) hanno il vantaggio, rispetto agli smartphone, di costare anche meno ma, soprattutto, di poter essere messi in carica anche se la porta micro USB è occupata e, quindi, di non scaricarsi mai.

Occorre un tablet in particolare? No, è sufficiente un qualsiasi tablet con supporto OTG.

SETUP CLASSICO DI NIGHTSCOUT DURANTE LA NOTTE

Questo è un classico Nightscout, in una PapàncreasCase, così come si presenta di giorno.

IMG_20151004_191637-picsay

 

Con due semplici cavi è possibile lasciare il ricevitore Dexcom nella PapàncreasCase senza doverlo quindi mai estrarre e senza perciò sollecitarne la porta micro USB, salvaguardandola:
– un cavetto è per il caricabatterie;
– un cavetto è una prolunga micro USB collegata al tablet.

IMG_20151002_211306-picsay

Ed ecco come si presenta la PapàncreasCase di notte: lo smartphone è in ricarica, mentre il ricevitore Dexcom è collegato al tablet per mezzo della prolunga micro USB.

IMG_20151002_211322-picsay

 

E questo, infine, è il tablet. Collegato alla rete elettrica, per non scaricarsi mai, e al Dexcom mediante la prolunga micro USB, per trasmettere le glicemie con Nightscout (la cui app è quindi installata anche sul tablet).

IMG_20151002_211356-picsay

La soluzione riportata permetterà, tra l’altro, di avere di mattina il Dexcom sempre completamente carico; ciò farà sì che il Nightscout diurno durerà molto di più, poichè il telefono dovrà farsi molto meno carico della ricarica del Dexcom durante il giorno.

Ecco un esempio di prolunga microUSB.

$_35

Se acquistate la prolunga o un tablet online, vi invitiamo a riportare i vostri link nei commenti!

XDRIP DI NOTTE

Per gli utilizzatori di xDrip il problema non sussiste: xDrip può essere usato sia di giorno che di notte, senza nessun accorgimento particolare.

©Riproduzione riservata
Print Friendly, PDF & Email

Vuoi parlare con le migliaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda! Nel nostro gruppo affrontiamo ogni tematica inerente il diabete (non solo tecnologia ma anche leggi, sport, alimentazione, accettazione, gestione quotidiana, L104, ecc., sia per adulti che per bambini).
Enjoy!