I miei capelli rosa

BLOGGER > Il rumore del diabete > I miei capelli rosa

lo so che sei seduto qui accanto a me, signor D. e lo sento che mi osservi. Ti stai chiedendo cosa succede, ti chiedi perché sono così incazzata, angosciata, ma stavolta non con te!  Che c’è, non ti senti al centro dell’attenzione? Ti stupisce che non sia tu a spaventarmi così tanto? No, tranquillo, non cantare vittoria, non ho  mica smesso di farti la guerra, ti odio sempre come il primo giorno, è solo che sono tanto stanca, e cerco di  difendermi come posso. Ti ricordi quando ero ragazzina, che più ero arrabbiata e spaventata e  più i miei capelli assumevano forme e colori tremendi? Ecco, i miei capelli rosa dovrebbero farti capire il dolore di questo momento. Perché non puoi essere sempre tu il centro della mia attenzione, perché c’è qualcosa  ancora più cattiva di te, c’è qualcuno che ha bisogno delle mie attenzioni e non sei tu! Quindi per favore signor D, continua pure ad osservarmi  ma ti prego stai zitto! Ho bisogno di silenzio, ho bisogno di capire cosa mi succede perché non lo so più. Non so più se sono la donna che indossa questa armatura o la bambina impaurita che ci  si nasconde  dentro.

©Riproduzione riservata
Print Friendly, PDF & Email

Vuoi parlare con le migliaia di amici che hanno già sperimentato le soluzioni proposte su DeeBee.it? Vuoi fare qualche domanda su un argomento specifico per conoscere le opinioni ed i suggerimenti di chi ci è già passato? Vuoi suggerire tu qualcosa dicendo la tua?
Non devi fare altro che iscriverti nel gruppo Nightscout Italia ed otterrai risposta ad ogni tua domanda! Nel nostro gruppo affrontiamo ogni tematica inerente il diabete (non solo tecnologia ma anche leggi, sport, alimentazione, accettazione, gestione quotidiana, L104, ecc., sia per adulti che per bambini).
Enjoy!

Ti potrebbero interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *